Sab. Lug 20th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Giuseppe Palladino

2 min read
Curriculum di Peppino Palladino

[one_half]
Palladino
[/one_half]
[one_half_last]
Cultore della tradizione letteraria, teatrale e musicale di Napoli e del Cilento, è autore di commedie, canzoni e poesie in italiano, in napoletano e in dialetto cilentano .
È iscritto alla S.I.A.E nella Sezione Musica e nella Sezione D.O.R. con la doppia qualifica di autore della parte letteraria e di compositore.
Nel 2009 ha dato alle stampe due libretti, dal titolo “ Satira e non” e “ Pe’ sbaria’“, che presentano una raccolta di parodie, poesie e canzoni.
Di recente ha pubblicato un CD contenente le dieci canzoni del suo lavoro teatrale “’O cantastorie celentano” arrangiate dal M° Luigi Mogrovejo.

[/one_half_last]

Altri lavori teatrali o musicali sono in attesa di essere pubblicati e quindi portati sulla scena: “Simo breanti! “che narra le vicende del brigante-avvocato, legittimista borbonico, Giuseppe Tardio, nativo di Piaggine; ‘”Na bella jurnata” che ha come soggetto un semplice fatto di cronaca familiare realmente accaduto; “Masaniello” che delinea la figura del noto rivoluzionario napoletano del 1647 ; “’O lario d’’o triato” che è una rassegna della tipologia umana napoletana; “I due Pulcinella” che tratteggia le due anime dello stesso personaggio: quella faceta e quella seria. E poi “ Buongiorno, Gigì!”: una commedia in due atti in dialetto cilentano. “Correva l’anno”: commedia in due atti in italiano “ Napoli liberata”: excursus storico-musicale che inizia con l’arrivo di Giuseppe Garibaldi a Napoli nel 1860 e si conclude con l’arrivo degli Alleati nel 1943 “Dal mito alla storia”: una rivisitazione in chiave umoristico- musicale delle vicende che partono dal giudizio di Paride ed arrivano ai sette re di Roma. “I promessi sposi” che è una parodia musicale del capolavoro del Manzoni. Infine sketches, parodie e macchiette.
È autore dei versi dell’Oratorio per soli coro ed orchestra “San Pantaleone” musicato dal M° Luigi Mogrovejo.

1 thought on “Giuseppe Palladino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *