Dom. Lug 21st, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Gli operai della Sulcis escono dalla miniera, per ora solo promesse

1 min read
I minatori di Nuraxi Figus, che da domenica scorsa stavano occupando la miniera della Carbosulcis, a livello -373 hanno sospeso l’occupazione. La decisione è stata presa pochi minuti fa in miniera. I minatori hanno comunque deciso «di tenere un presidio nella discarica delle ceneri della centrale di Portovesme, all'interno della miniera, in attesa di essere convocati dalla regione Sarda e dal Ministero dello Sviluppo economico per capire quali saranno le sorti future della miniera», riferisce Niono Dorso, segretario generale della Femca-Cisl. «Abbiamo chiesto alla Regione un incontro urgente», riferisce invece Sandro Mereu della Rsu di Carbosulcis, «per discutere del nuovo progetto carbone-centrale e sui futuri investimenti nella miniera. La mobilitazione prosegue, anche se si è deciso di togliere l’occupazione». Lo stato di agitazione dei minatori passerà ancora per il blocco della discarica di ceneri e gessi provenienti dalla vicina centrale dell'Enel, si tratta dei residui della lavorazione del carbone utilizzato per produrre energia.

I minatori di Nuraxi Figus, che da domenica scorsa stavano occupando la miniera della Carbosulcis, a livello -373 hanno sospeso l’occupazione. La decisione è stata presa pochi minuti fa in miniera. I minatori hanno comunque deciso «di tenere un presidio nella discarica delle ceneri della centrale di Portovesme, all’interno della miniera, in attesa di essere convocati dalla regione Sarda e dal Ministero dello Sviluppo economico per capire quali saranno le sorti future della miniera», riferisce Niono Dorso, segretario generale della Femca-Cisl. «Abbiamo chiesto alla Regione un incontro urgente», riferisce invece Sandro Mereu della Rsu di Carbosulcis, «per discutere del nuovo progetto carbone-centrale e sui futuri investimenti nella miniera. La mobilitazione prosegue, anche se si è deciso di togliere l’occupazione». Lo stato di agitazione dei minatori passerà ancora per il blocco della discarica di ceneri e gessi provenienti dalla vicina centrale dell’Enel, si tratta dei residui della lavorazione del carbone utilizzato per produrre energia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *