Mer. Set 18th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Grande progetto per la fascia costiera: al via le attività di rilevamento

3 min read
Avranno inizio nelle prossime ore sulla fascia costiera le attività di rilevamento per quanto riguarda il Grande progetto “Interventi di difesa e ripascimento del litorale del golfo di Salerno” che interessa circa 40 chilometri di costa tra Pontecagnano Faiano, Battipaglia, Eboli, Capaccio, Agropoli.
Registriamo in questa rubrica le voci e le attività dei nostri contatti senza alcuna mediazione, verificando soltanto la veridicità delle informazioni trasmesseci. Qualche nostro eventuale intervento avrà il solo scopo di garantire una maggiore chiarezza del messaggio.

[divide style=”3″]
Avranno inizio nelle prossime ore sulla fascia costiera le attività di rilevamento per quanto riguarda il Grande progetto “Interventi di difesa e ripascimento del litorale del golfo di Salerno” che interessa circa 40 chilometri di costa tra Pontecagnano Faiano, Battipaglia, Eboli, Capaccio, Agropoli. A comunicarlo al Comune di Pontecagnano Faiano, guidato dal Sindaco Ernesto Sica, è stata la Provincia di Salerno attraverso il responsabile unico del procedimento, Domenico Ranesi. L’Amministrazione comunale, il cui territorio è al centro dell’intervento in quanto risulta essere tra le aree più interessate dall’erosione costiera ed antropizzate per la presenza di infrastrutture principali, quali la strada litoranea, nonché strutture turistico-ricettive, ha avviato da diverso tempo a favore dell’opera una costante collaborazione con gli enti preposti. L’architetto Vincenzo Zuccaro, responsabile dell’ufficio comunale Infrastrutture, è infatti componente del gruppo di progettazione e sta seguendo ogni attività in corso e correlata. Per Pontecagnano Faiano ed i suoi sei chilometri di costa sono previsti sei pennelli e quattro barriere soffolte (foce fiume Picentino – litorale Magazzeno) con notevoli benefici per l’intera area e per un pieno rilancio della zona.
Per quanto riguarda il servizio che verrà avviato in questi giorni, è stato affidato, a seguito di gara, da parte della Provincia di Salerno alla società Prisma srl e riguarda i rilievi topografici, batimetrici, sedimentologici e delle biocenosi, per le attività di progettazione definitiva. Il servizio verrà svolto, nelle ore diurne e attraverso apparecchiature e personale abilitato, lungo l’intera fascia costiera, sia a terra che a mare a partire dalla linea della riva fino alla distanza di circa 2 chilometri dalla costa.
Il Grande progetto in questione, coordinato dalla Provincia di Salerno con la partecipazione dei Comuni interessati, è incluso nell’elenco grandi progetti (opere con importo maggiore di 50 milioni di euro) dalla Regione Campania con delibera di Giunta regionale numero 122 del 2011. Le strutture a difesa del litorale avranno il compito di produrre un arresto nel tempo dei fenomeni erosivi che sono stati causa di una perdita del litorale in alcuni punti negli ultimi 50 anni. Il ripristino della spiaggia e di condizioni di sicurezza delle infrastrutture retrostanti (viabilità, duna, pineta) possono infatti consentire un durevole sviluppo turistico e sono funzionali alle attività presenti. Nei mesi scorsi, presso la Provincia di Salerno, si è tenuta anche la conferenza di servizi preliminare con la partecipazione di tutti gli enti interessati che hanno espresso parere favorevole e indicazioni utili ai fini dell’approvazione del progetto definitivo.
La necessità, infatti, è di operare in tempi ristretti in quanto entro il 2013 si dovrà provvedere all’affidamento dei lavori da concludersi nel 2015, come previsto dai regolamenti europei e regionali. Il progetto definitivo, dunque, verrà redatto a breve per poi concretizzare la procedura della gara d’appalto.
“Sono soddisfatto in quanto l’iter dell’intervento procede nei tempi stabiliti e si registra un impegno davvero notevole. C’è grande responsabilità da parte di ogni ente coinvolto rispetto ad un progetto che riveste un’importanza fondamentale per il nostro territorio. La nostra Amministrazione, che ha fortemente voluto il piano, conferma il suo ampio sostegno affinché l’opera possa concretizzarsi come previsto al fine di garantire migliori condizioni di tutela e sviluppo per la nostra litoranea in piena sinergia con gli altri territori” afferma il Primo Cittadino Ernesto Sica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *