Sab. Lug 20th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Il circo mediatico adotta e trita tutti: anche Angela Bruno sbarca in tv

3 min read
“Infastidita” da Belusconi, va a Piazza Pulita e racconta la sua stizza: perché non lo fece subito?
di Barbara Ruggiero

silvio-berlusconi-e-l-impiegata-della-green-image-7377-article-ajust_930La conoscete voi Angela Bruno? Fino a pochi giorni fa era una donna qualunque, sconosciuta alla maggior parte di tutti noi comuni mortali. Da una settimana, grazie a una delle solite spettacolari uscite di Berlusconi, sentiamo il suo nome a destra e a manca.
Angela Bruno è la trentenne dipendente della società Green Power di Mirano, società leader nel campo delle energie rinnovabili, che era stata incaricata dalla sua azienda di salire sul palco assieme al Cavaliere per fargli firmare il contratto di acquisto per un nuovo impianto di riscaldamento.
Per un po’ – giusto per qualche giorno – la signora Bruno è stata l’idolo delle donne che sono contro il Berlusca e lottano con le grinfie e con i denti contro la banalizzazione e lo svilimento del ruolo femminile che da sempre caratterizza la politica – intesa in senso lato – di Berlusconi.
Il video della firma del contratto, con le innumerevoli e poco piacevoli battute a doppio senso del Cavaliere, ha fatto rapidamente il giro del web. Lei, la signora Bruno, nella circostanza, replica alle battute con un sorriso smagliante e senza mostrare minimamente fastidio per la conversazione che da seria e formale diventa rapidamente di dubbio gusto, tra le innumerevoli, grasse e fragorose risate dei presenti.
Poi, dopo i fatti, cominciamo a sentir parlare della signora Angela sui giornali, leggiamo di qualche intervista, cominciamo a sapere di più sulla sua vita privata e poi, ieri sera, ce la ritroviamo in tv, a Piazza Pulita su La7.
Subito dopo il fatto, la signora si era definita «divertita e onorata» di quanto accaduto. «È stato bello, una cosa molto simpatica!» – avrebbe detto in alcune dichiarazioni riportate dai giornali.
Poi il dietrofront, che arriva con una mail all’indirizzo del Corriere della sera: «Sono allibita da ciò che leggo sui giornali. In qualità di Donna e di Madre, le battute del Cavaliere non mi hanno affatto onorato, solo imbarazzata. La notizia dove mi dichiaro “onorata” è falsa. Sono vittima di una manipolazione mediatica. Molte grazie» – scrive.
E allora, visto che la manipolazione mediatica è in atto, perché rifiutare una comparsata in tv? Ed ecco la signora che sbarca a La7 per dire la sua, per dirsi umiliata dalle parole di Berlusconi e per ricordare con toni vittimistici di essere stata oggetto, lei e la sua famiglia, di una vera e propria persecuzione mediatica. Ma cosa ci fa la signora a La7? Chiede le scuse, pubbliche, da parte del Cavaliere. Lo fa a nome di tutte le donne italiane. Il conduttore chiede a lei – che, per inciso è proprio la donna che sorride a Berlusconi sul palco in questo video) – perché non ha fatto notare subito di essere infastidita dalle battute; lei risponde: “sono educata, non potevo mettergli le mani addosso”.
Forse tutte le donne italiane, quelle che vorrebbero si chiedesse scusa per quel tipo di battute, sanno, proprio grazie all’educazione, che la disapprovazione per certe cose non si dimostra solo con le mani. Ci sono tanti modi per disapprovare dei comportamenti fastidiosi. Forse solo l’ultimo di questi è apparire in televisione e cedere alla logica del circo mediatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *