Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Il maltempo flagella l’Italia, quattro morti in Puglia

Il maltempo flagella l’Italia, quattro morti in Puglia

Il maltempo flagella l’Italia, quattro morti in Puglia

Si intensifica il maltempo sull’Italia, con piogge molto abbondanti. Pioggia e vento molto forti stanno causando numerosi disagi e problemi ad Avellino e nel resto dell’Irpinia. Non si contano le richieste di intervento ai distaccamenti dei Vigili del Fuoco per alberi e impianti pubblicitari divelti dalle forti raffiche. Un albero si è abbattuto sulla carreggiata dell’autostrada Napoli-Bari nei pressi di Monteforte (Avellino) con conseguenti problemi sulla viabilità. Difficoltà anche nella Valle dell’Ufita, nei comuni di Grottaminarda, Ariano e Bonito. Lezioni sospese ad Avella per gli studenti del locale istituto professionale, dove nel corso della notte il vento ha spazzato via numerosi pannelli solari situati sul tetto dell’edificio. Allerta fiumi e torrenti a Cervinara, interessata stamattina da una tromba d’aria che ha divelto il tetto della chiesa di San Marciano, inaugurata qualche anno fa. Macchina dei soccorsi in moto a Solofra, il cui territorio è stato interessato da numerosi alberi caduti, smottamenti e da una frana che ha interessato la zona di Monte San Marco, nei pressi della strada provinciale per Serino e Aiello del Sabato. Sul posto sono intervenuti i tecnici della protezione Civile e del Genio Civile. Intanto, quattro persone sono morte in terribile incidente frontale tra due autovetture, avvenuto forse a causa del maltempo, sulla strada provinciale Francavilla Fontana- Ceglie Messapica. Le vittime sono tre delle 4 donne che viaggiavano su una Citroen “c3”, ed un uomo che era alla guida di una Fiat “Punto”. L’altra donna è rimasta ferita. L’incidente si è verificato nella contrada “Bax”, che si trova tra i due comuni brindisini. Stavano andando a Taranto per sincerarsi delle condizioni del capofamiglia, un camionista rimasto coinvolto per la tromba d’aria in un incidente stradale sul ponte “Punta Penna”, e sono morte nell’incidente stradale avvenuto sulla sp Francavilla Fontana-Messapica, nel brindisino. Si tratta della moglie e della figlia dell’uomo, due delle quattro donne che si trovavano a bordo di una “Citroen”, scontratasi frontalmente con una “Fiat”. L’incredibile fatalità è stata scoperta appena identificate le 4 vittime dell’incidente, tre donne e un uomo, mentre una quinta persona, un’altra donna, è rimasta ferita in modo grave. A Taranto, il furgone guidato da un dipendente di negozio di mobili per il vento si è ribaltato mentre attraversava il ponte di “Punta Penna”, finendo contro il guardrail. L’uomo ha riportato contusioni varie. Le forti raffiche di vento potrebbero aver causato anche il ribaltamento di un tir sulla circonvallazione di Foggia. L’incidente stradale ha causato la morte del 46enne Giovanni Addante, autista del tir, originario di Trani. L’uomo è rimasto schiacciato nell’abitacolo del camion. I vigili del fuoco hanno dovuto lavorare un paio d’ore per estrarre il corpo. Intanto la protezione civile ha emanato un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse», che integra ed estende quelli già diffusi nei giorni scorsi. «La perturbazione atlantica che sta interessando l’area mediterranea centrale, continuerà a determinare un’intensa fase di maltempo su gran parte del Paese, con rovesci e temporali al centro-sud, precipitazioni diffuse al nord e forte ventilazione». L’avviso prevede «dal pomeriggio di oggi – si legge – il persistere di precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio, sulle regioni settentrionali e sulla Toscana. Dalla tarda serata, si prevedono precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Puglia. Dal primo mattino di domani si prevede il persistere di precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale, sulle regioni del centro-sud e sulle isole. I fenomeni potranno dar luogo a rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Continuano inoltre a persistere – conclude il dipartimento -, sulle regioni del centro-sud, venti forti dai quadranti meridionali che nella giornata di domani ruoteranno da ovest».

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 1292

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto