Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Il Napoli furibondo tace, dalla Juve dedica a Conte

Il Napoli furibondo tace, dalla Juve dedica a Conte

Il Napoli furibondo tace, dalla Juve dedica a Conte

Il Napoli non ha preso parte alla premiazione ed è in silenzio stampa. A Pechino la Juventus ha vinto la Supercoppa battendo gli azzurri 4-2 ai tempi supplementari, ma sull’andamento della gara incidono le espulsioni di Pandev (85′), Zuniga (93′) e Mazzarri (94′), oltre al contestato rigore per il pareggio della Juve. Ma c’è la presa di posizione durissima del Napoli: la Juventus è rimasta sola sul palco per alzare un trofeo assolutamente immeritato per quanto visto in campo. Le prime dichiarazioni dei dirigenti Juve risultano scontate, Giuseppe Marotta, amministratore delegato della Juventus, si esprime così dopo il successo: «E’ stata la vittoria di Conte ed è la vittoria per Conte». «Conte ha preparato la partita in maniera impeccabile. I giocatori ci tenevano, volevano dedicare il successo all’allenatore», dice Marotta. Il Napoli si lamenta per alcuni presunti errori arbitrali e non partecipa alla cerimonia di premiazione: «La partita è diretta da 3 arbitri e 2 guardalinee, più di così… Credo che l’unico episodio dubbio riguardi il rigore (che ha permesso alla Juve di realizzare il 2-2, ndr). Nella finale di Coppa Italia, però, ricordo che a noi non fu concesso un rigore per fallo su Marchisio…». «Certamente il primo pensiero va al mister». Queste le prime parole di Massimo Carrera dopo la vittoria. Il tecnico, seduto in panchina al posto di Antonio Conte, squalificato per 10 mesi per l’inchiesta sul calcioscommesse, ha voluto dedicare proprio all’allenatore bianconero il successo di Pechino. «Conte non l’ho sentito durante la partita. Con lui era tutto programmato» ha aggiunto Carrera. «Le recriminazioni sull’arbitraggio del Napoli? Io per la verità ho visto un po’ loro fare caccia all’uomo – ha ribattuto Carrera – quando erano in vantaggio facevano ostruzionismo, gli unici errori della partita li abbiamo fatti noi sui loro due gol. Non saprei cosa dire». A chi gli ha chiesto se questa è già la Juve che affronterà il campionato e la Champions o se serve qualche innesto, Carrera ha risposto che «La Juve deve avere queste caratteristiche: motivazioni e grinta. Questo è l’importante. Indicazioni di Conte durante la partita? No, tutto è filato liscio come programmato. Nessuna indicazione da Conte». «Questa Supercoppa la dedichiamo al mister, a Simone Pepe e a Leo Bonucci. Tutti insieme abbiamo passato dei mesi un po’ così, oggi è bello alzare al cielo questa Coppa». Così Andrea Barzagli, ai microfoni della Rai, subito dopo la vittoria sul Napoliche permette alla Juve di vincere la Supercoppa. «Le polemiche le lascio stare – replica Barzagli – è stata una partita maschia, bella, molto tirata sul campo, il Napoli ha fatto la sua partita, noi la nostra, ma alla fine abbiamo vinto noi».

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 1292

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto