Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Il Papa si dimette, lascerà il pontificato il 28 febbraio

Il Papa si dimette, lascerà il pontificato il 28 febbraio

Il Papa si dimette, lascerà il pontificato il 28 febbraio

images-13Il Papa lascia il pontificato dal 28 febbraio. Lo ha annunciato personalmente, in latino, durante il concistoro per la canonizzazione dei martiri di Otranto. Benedetto XVI ha chiesto che si indichi un conclave per l’elezione del successore. Il Papa ha spiegato di sentire il peso dell’incarico di pontefice, di aver a lungo meditato su questa decisione e di averla presa per il bene della Chiesa. L’annuncio è stato confermato da un portavoce del vaticano. «Il Papa ha annunciato che lascera’ il suo Ministero alle 8 pomeridiane del 28 febbraio» ha spiegato il direttore della Sala Stampa vaticana, padre Federico Lombardi.  “Dopo aver ripetutamente esaminato la mia coscienza davanti a Dio, sono pervenuto alla certezza che le mie forze, per l’età avanzata, non sono più adatte per esercitare in modo adeguato il ministero petrino”. Lo ha detto il Papa ai cardinali, nel corso dell’odierno Concistoro Ordinario. Sconcerto e incredulità tra i romani e i tanti turisti a Piazza San Pietro alla notizia delle dimissioni annunciate di Benedetto XVI. «Ma è vero? E poi perché? Sta male», queste le domande che si rincorrono nella piazza alla notizia che coglie tutti di sorpresa. In piazza quasi nessuno sa delle dimissioni annunciate del Papa. I turisti, soprattutto giapponesi, fotografano il cupolone e alla notizia replicano con “really?”. Molti pensano anche ad uno scherzo e chiedono «ma un Papa può dimettersi?». La maggior parte della gente pensa che «Benedetto XVI abbia deciso questo per problemi legati alla sua salute». I poliziotti in servizio nella piazza sono gli unici ad essere informati. «Abbiamo ricevuto una nota dalla Questura», dicono ma neanche loro sanno il perché.

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 1306

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto