Il Pdl presenta i candidati lanciando un messaggio a Cosentino

Il Pdl presenta i candidati lanciando un messaggio a Cosentino

566130_2756827576960_1975939870_nUn tributo a Nicola Cosentino. Arriva dalla platea dei candidati del Pdl in Campania presentati oggi dal coordinatore regionale Francesco Nitto Palma. Un forte applauso ha accompagnato la conclusione del parole dell’ex ministro della Giustizia che ha parlato di Cosentino come di «colui che ha portato al successo il nostro partito. Farà il suo percorso, siamo sicuri che finirà con un’assoluzione con formula piena. Il nostro cuore è vicino a lui». Sempre in riferimento all’ex coordinatore regionale Mara Carfagna ha spiegato: «Non ho mai nascosto il fatto che fosse un avversario politico ma la sua vicenda umana è particolarmente delicata e di certo non gioirei assolutamente se si decidesse per una carcerazione preventiva di cui non esistono assolutamente i presupposti». merito a Nicola Cosentino. L’ex ministro candidata capolista a Napoli 2 è intervenuta anche sulla polemica per le parole di Berlusconi in relazione a Mussolino: «Come al solito è stata estrapolata una frase ed è stato montato in caso». «Berlusconi ha specificato il suo pensiero. il fascismo è da condannare già per il solo fatto di aver introdotto le leggi razziali e soffocato la democrazia», ha sottolineato la Carfagna e il giudizio di Berlusconi sulla dittatura «è stato inequivocabilmente negativo».
Per quanto riguarda il parlamentare del Pdl Nicola Cosentino, quest’ultimo oggi ha preso parte, nel Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Caserta), all’udienza nell’ambito dell’inchiesta “Eco4” che lo vede imputato per il reato di concorso esterno in associazione mafiosa. In aula è presente anche il grande accusatore di Cosentino, l’ex parlamentare del Partito Democratico Lorenzo Diana, che sta rispondendo alle domande del pm della Procura Antimafia di Napoli, Alessandro Milita. Per oggi è previsto anche il controesame dell’avvocato Agostino De Caro, legale del parlamentare del Pdl. Il collegio giudicante è presieduto dal presidente Giampaolo Guglielmo.

m.amelia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *