In Campania niente soldi per 21mila lavoratori in Cig

In Campania niente soldi per 21mila lavoratori in Cig

In Campania ci sono da oggi almeno 21 mila lavoratori che, se non verranno messi in campo interventi urgenti, non saranno più coperti da nessun tipo di ammortizzatore sociale. Per queste persone la Cassa integrazione in deroga scade oggi e manca la copertura finanziaria per il mese di ottobre. Il governo non ha infatti stanziato i fondi da girare alla Regione per la proroga degli strumenti di welfare. Già a giugno l’assessore regionale al lavoro, Severino Nappi, lanciò l’allarme immediatamente ripreso dai rappresentanti dei lavoratori. Allora fu dura la replica del ministro Fornero che sostenne: «Prima la Regione deve pagare all’Inps la sua parte e poi si potrà discutere del futuro». E infatti da palazzo Santa Lucia non erano mai arrivati all’istituto di previdenza quaranta milioni. Nel 2009 la Ue autorizzò l’utilizzo di una parte di finanziamenti europei per gli ammortizzatori sociali, a condizione che a ogni euro speso per i sussidi corrispondesse un euro impegnato per le politiche attive, per garantire il rientro dei dipendenti nel mercato del lavoro. La giunta regionale allora stanziò novantadue milioni di euro, diciassette per l’area di crisi Fiat, cioè per Pomigliano e per il suo indotto. Poi vennero le elezioni e a Santa Lucia arrivò il governatore Caldoro. Due anni dopo politici, funzionari e tecnici non hanno potuto ancora ricostruire per intero la banca dati, visto che mancano le cosiddette «pezze d’appoggio». La cassa integrazione in deroga, infatti, serve a evitare l’espulsione dei lavoratori dal mercato in attesa che le aziende si ristrutturino. Una ristrutturazione che al momento non decolla.
Si è scoperto poi che anche molte altre Regioni sono in difficoltà. Prima tra tutte la Puglia che deve dare 49 milioni e mezzo seguita dalla Campania, dal Lazio, dalla Valle d’Aosta e da altre tredici amministrazioni. Perciò a luglio in campo è scesa anche la conferenza Stato Regioni chiedendo un intervento del ministro del lavoro. Un intervento che ad oggi non è arrivato mentre la cassa integrazione in deroga da oggi è a rischio.

m.amelia

Un pensiero su “In Campania niente soldi per 21mila lavoratori in Cig

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *