In memoria di Giorgio Voria, socialista nel cuore

In memoria di Giorgio Voria, socialista nel cuore
di Angelo Giubileo
Piana del Sele, luogo di dure lotte contadine
Piana del Sele, luogo di dure lotte contadine

Sono passati esattamente trent’anni da quel giorno del 17 agosto 1985 in cui è morto Giorgio Voria, all’età di 58 anni. Si trovava a Torre Orsaia, in un’antica casa di famiglia, dov’era solito recarsi per l’estate e ritrovarsi in compagnia dei soliti amici.

Zio Giorgio era nato invece a Cicerale e lì aveva vissuto prima di trasferirsi con l’intera famiglia, poco più che bambino, a S. Antuono di Torchiara.

Prima di trasferirsi a Salerno, per gli studi liceali e poi definitivamente, aveva soprattutto sperimentato la triste e dura realtà dei contadi cilentani, oltre il limite tracciato da Carlo Levi nel suo Cristo si è fermato a Eboli.

Terra di confino sempre uguale, zona ancora di latifondo governata da taciti accordi tra vecchi signorotti feudali e sindaci compiacenti. Terra, che ogni abile bracciante aveva l’obbligo di coltivare con l’unico fine di procurarsi, quotidianamente, da mangiare per sé e per i propri cari.

Zio Giorgio, durante la sua breve vita, è sempre stato socialista. Nella sua Salerno, ha rivestito numerosi incarichi politici, godendo di una generale fiducia, stima e soprattutto amicizia. Egli ritornava spesso nei luoghi della sua prima gioventù, luoghi che non aveva mai dimenticato, e che portava sempre nel suo cuore; quel cuore che, al terzo attacco, purtroppo si arrese.

Zio Giorgio è stato un testimone della politica e, per il lavoro d’ingegneria svolto, anche un protagonista in parte, tra gli anni sessanta e ottanta, del generale processo di urbanizzazione dal paese verso la città. Ed è questa, la testimonianza di lui che credo meglio serva, oggi, a tutti noi: guardare a orizzonti e costruire orizzonti sempre più ampi di vita presente e futura, anche contro la volontà della stessa politica. Dal paese alla città, al mondo.

 

redazioneIconfronti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *