In Veneto gridano al miracolo per i tagli del “loro” Bortoletti all’Asl

In Veneto gridano al miracolo per i tagli del “loro” Bortoletti all’Asl
di Caterina La Bella

Sanità, il miracolo del carabiniere veneto. L’articolo, firmato da Eduardo Sivori, e’ stato pubblicato questa mattina sul Corriere del Veneto, edizione locale del Corriere della Sera, a pagina 8. Fin qui nessuna notizia. Ma la notizia, a leggere tra le righe, c’è eccome perché’ si parla addirittura di un “Caso al Sud” e ancora più precisamente di Salerno e della sua Asl. Il miracolo in questione sarebbe firmato Maurizio Bortoletti (foto), “veneto di adozione” si legge nel pezzo, “fiero sostenitore della semplice, a volte noiosa, ma sempre sana normalità”. Nell’articolo si leggono numeri ben precisi riguardanti la gestione dell’Asl di Salerno, esaltata per aver pagato tutte le fatture, anche se non scadute, delle aziende fornitrici interessate dal sisma dell’Emilia. E giù dati: sono dal tesoriere i mandati per 126.915 euro relativi a 65 fatture emesse dai 18 fornitori delle province di Bologna, Reggio e Modena. Senza contare che la prossima settimana saranno pagate altre 236 fatture emesse da 22fornitori per un totale di 414.604 euro. “Tutto questo – scrive il giornalista – e’ stato possibile grazie alla disponibilità di cassa di una azienda oggi risanata dalla disastrosa situazione in cui versava un anno fa, quando vi era difficoltà a pagare gli stipendi al personale. L’Asl di Salerno, scrive il Corriere del Veneto, “e’ oggi in equilibrio operativo e paga regolarmente i propri fornitori grazie ad un risanamento di straordinaria ordinarietà raggiunto senza chiedere nulla, senza tagli lineari, senza risorse aggiuntive, senza penalizzare oltremodo i cittadini salernitani”. Poi l’esaltazione del “veneto Bortoletti”: ” Scusate, dimenticavo la piccolezza: l’Asl di Salerno e’ amministrata da un veneto di adozione”. ” Vuoi vedere – si chiude l’articolo – che dovremo resettare l’immaginario collettivo sul fatto che una volta dei colonnelli se ne temeva l’arrivo per timore di colpi di stato, oggi ci troviamo a sperare che arrivino per salvarci dai colpi allo Stato che molti, a volte anche travestiti da politici, continuano a tirare ma…sobriamente”. 
Un finale piuttosto ironico, non c’e’ che dire, un articolo che proponiamo ai salernitani (non penalizzati secondo il Corriere), ma anche ai politici e agli operatori del settore. Chissà se tutti saranno d’accordo con l’analisi in salsa veneta del giornalista Sivori.

redazioneIconfronti

Un pensiero su “In Veneto gridano al miracolo per i tagli del “loro” Bortoletti all’Asl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *