Mar. Lug 23rd, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Inciviltà a Napoli: autista del tram picchiato a sangue

1 min read
Finisce in rissa, con calci e pugni per gli agenti del commissariato di quartiere e per un autista del servizio di trasporti urbani, il tentativo di alcuni giovani di bloccare un tram della linea 1 per far salire un amico attardatosi alla fermata. E’ successo a Napoli, dove gli agenti del commissariato di quartiere hanno arrestato Michele Bruno, 43 anni, Salvatore Angelone, 26 anni, e Antonio Pede, 36 anni, responsabili di rissa e resistenza a pubblico ufficiale. Questi i fatti: ieri pomeriggio, intorno alle 17, la polizia è intervenuta in via Nuova Poggioreale a bordo di un tram della linea 1 rimasto fermo a causa di un diverbio tra l’autista e alcuni ragazzi di età compresa tra i 17 e i 15 anni. I giovani, per attendere un loro amico che era ritornato alla fermata precedente per recuperare alcuni oggetti, avevano bloccato una delle porte del mezzo pubblico, impedendone la partenza. Quando l’autista aveva chiesto ai ragazzi di liberare la porta, gli adolescenti lo hanno aggredito. L’intervento dei poliziotti ha impedito che la situazione degenerasse ma, mentre stavano raccogliendo le informazioni per capire l’esatta dinamica dell’accaduto, sono arrivati i tre uomini che non hanno esitato a prendere a calci e a pugni l’autista e gli stessi agenti. E' stato necessario l’intervento di altre volanti per riportare la calma. Bruno, Angelone e Pede sono stati arrestati e stamani sono in attesa di essere giudicati con rito direttissimo.

Finisce in rissa, con calci e pugni per gli agenti del commissariato di quartiere e per un autista del servizio di trasporti urbani, il tentativo di alcuni giovani di bloccare un tram della linea 1 per far salire un amico attardatosi alla fermata. E’ successo a Napoli, dove gli agenti del commissariato di quartiere hanno arrestato Michele Bruno, 43 anni, Salvatore Angelone, 26 anni, e Antonio Pede, 36 anni, responsabili di rissa e resistenza a pubblico ufficiale. Questi i fatti: ieri pomeriggio, intorno alle 17, la polizia è intervenuta in via Nuova Poggioreale a bordo di un tram della linea 1 rimasto fermo a causa di un diverbio tra l’autista e alcuni ragazzi di età compresa tra i 17 e i 15 anni. I giovani, per attendere un loro amico che era ritornato alla fermata precedente per recuperare alcuni oggetti, avevano bloccato una delle porte del mezzo pubblico, impedendone la partenza. Quando l’autista aveva chiesto ai ragazzi di liberare la porta, gli adolescenti lo hanno aggredito. L’intervento dei poliziotti ha impedito che la situazione degenerasse ma, mentre stavano raccogliendo le informazioni per capire l’esatta dinamica dell’accaduto, sono arrivati i tre uomini che non hanno esitato a prendere a calci e a pugni l’autista e gli stessi agenti. E’ stato necessario l’intervento di altre volanti per riportare la calma. Bruno, Angelone e Pede sono stati arrestati e stamani sono in attesa di essere giudicati con rito direttissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *