Innocenti riflessioni della buona notte

Innocenti riflessioni della buona notte
di Nicoletta Tancredi

seir0i1283295984

– Mamma, mamma: Elita!
– Sì, a mamma, siamo state con Margherita!
– E Nella!
– C’era anche Brunella, sì! E poi chi c’era più?
– Zia!
– Ah, ah! (Mi viene da ridere, Marilù è quella che neanche i nipoti chiamano “zia” e la mia bimba come abbrevia il suo nome? “Zia”! Elementare! Ma non preoccuparti, Marilù, da domani inizierò a farla esercitare. Certo, pure tu, Marialuisa Calabrese Bassi: doppio nome e doppio cognome! Ma per Natale ce la faremo. Del 2020 o 21 s’intende).
Intanto Paola, distesa nella culla in attesa del suo lattuccio, continua il suo racconto: “mamma, mamma, elato (gelato) e bimbi … pappa … la luna ninna (la luna non si vedeva, era andata a dormire)”.
Il racconto è certamente frammentato, ma so che vuol dirmi: “Mamma, mamma, questa serata mi è piaciuta proprio tanto. Certo papà non c’era. Però ci siamo divertite. Le tue amiche sono simpatiche. E il gelato? Mmh… la nocciotella è un gusto fantastico! Sai, mamma, zia Margherita al parco è stata uno spasso: la canzoncina della famiglia di gobbi e la storia dell’acqua di Peppa! Mamma, in verità, io lo so che l’acqua di Peppa non esiste, ma non diciamolo, per favore, a zia Marghy: potrebbe restare troppo delusa! Zia Brunella, invece, ormai la conosco bene: è quella dell’aperitivo al corso. Fortuna che stasera non abbiamo preso la granita altrimenti me l’avrebbe messa in un piattino e sai che pasticcio! Invece questa volta, cara la zia Brunella, che ti tira fuori? Un telefonino che trasmette Peppa Pig! Mamma, devi aggiornarti anche tu, eh! Secondo me, è indispensabile! Mamma, sai, anche zia Marialuisa la trovo simpatica. Hai visto come siamo carine quando camminiamo mano nella mano? E poi lei sa tutto delle stelle e della luna: sa pure quando la luna va a dormire! Certo, mamma, devo anche dirti che, a guardarvi tutte insieme, a volte potete sembrare un po’ buffe: ridete da matte e non sempre capisco perché! E poi applaudite per nulla e io odio gli applausi! Comunque posso tollerarlo. Anche per non essere da meno a Camilla, che è stata bravissima. Certo un po’ asociale (io sono più simpatica) ma almeno non ha dato fastidio (soprattutto a me). Mamma, mamma, mi è proprio piaciuta questa serata, dovremmo ripeterla più spesso. Che ne dici della settimana prossima? Io credo di non avere impegni. Non c’è nessuno dei miei amici che festeggia 1, 2 o 3 anni! Solo, però, la prossima volta, mangiamo anche un cornetto con la nutella, mi raccomando! E se intanto, invece, assaggiassimo i dolcini che ti ha portato zia Brunella? Che fantastica zia Brunella! Ah, mamma, solo una cosa però mi lascia perplessa, devo chiedertela prima di mettermi a letto o dormirò male: ma quella storia della famiglia di “scartellati”, che cantava zia Marghy, sarà vera?”

Piccole e (in)confutabili verità di Mummybook

Damocle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *