Lun. Giu 24th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Inter beffata a Bergamo. Juventus prima a +4

2 min read
Strepitosa vittoria dell'Atalanta con doppietta di Denis e gol di Bonaventura

La Juventus torna a quota +4 in classifica. L’Inter, impegnata nel posticipo serale contro l’Atalanta a Bergamo, subisce una battuta d’arresto e fa un favore ai bianconeri che tornano a stabilire le distanze dopo che lo scontro diretto le aveva ridotte.
L’Inter, evidentemente stanca dal giovedì di Coppa e sotto pressione dei bergamaschi, si fa beffare da un gol di Bonaventura e da una doppietta di Denis (foto). La seconda rete dell’argentino è realizzata su un dubbio calcio di rigore.
Ma andiamo con ordine.
Stramaccioni cambia la sua Inter: le assenze di Ranocchia e Samuel lo inducono a tornare alla difesa a 4 con Juan Jesus e Silvestre centrali, Zanetti e Nagatomo esterni e il tridente Palacio-Milito-Cassano. I padroni di casa al 9′ sono già in vantaggio: sulla sinistra scende Peluso che mette in mezzo, perfetto l’inserimento di Bonaventura che di testa batte Handanovic. L’Inter accusa il colpo e soffre sugli esterni oltre che sugli inserimenti di Moralez. L’Inter cresce ma l’Atalanta continua a fare il suo gioco e dopo una carambola che per poco non porta Juan Jesus all’autogol, al 34′ Denis spreca malamente una grande azione calciando da due passi sopra la traversa.
Nella ripresa inizia forte l’Inter che, all’11’, pareggia con una gran punizione di Guarin che piega le mani a Cosnigli. Il pari dura poco perché al 15′ Denis riporta avanti l’Atalanta spingendo in rete l’assist di Moralez. Sbanda la difesa interista e al 21′ Damato giudica da rigore un intervento di Silvestre su Moralez: Denis dal dischetto non sbaglia, 3-1 per i bergamaschi. Dopo una gran parata di Handanovic su Parra, al 39′ Palacio riapre la partita con un bel diagonale sinistro. Nel finale l’espulsione di Parra e forcing finale interista. Finisce 3-2 per i nerazzurri di casa, per l’Inter terzo ko stagionale e Juve che va a +4, per l’Atalanta una grande vittoria e uno strepitoso sesto posto in campionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *