Gio. Lug 18th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Jazz Inn Capri a New York per Italian Jazz Days

2 min read
Dall’isola azzurra all’isola di Manhattan: Jazz Inn Capri, il festival promosso dall’omonima associazione isolana, è sbarcato negli Stati Uniti a New York all’interno dell'Italian Jazz Days che vede come direttore artistico il Maestro Antonio Ciacca che lo scorso settembre ha aperto a Capri, come special guest, la seconda edizione di Jazz Inn Capri nel teatro del Grand Hotel Quisisana.
Registriamo in questa rubrica le voci e le attività dei nostri contatti senza alcuna mediazione, verificando soltanto la veridicità delle informazioni trasmesseci. Qualche nostro eventuale intervento avrà il solo scopo di garantire una maggiore chiarezza del messaggio.

[divide style=”3″]
Dall’isola azzurra all’isola di Manhattan: Jazz Inn Capri, il festival promosso dall’omonima associazione isolana,  è sbarcato negli Stati Uniti a New York all’interno dell’Italian Jazz Days che vede come  direttore artistico il Maestro Antonio Ciacca che lo scorso settembre ha aperto a Capri, come special guest,  la seconda edizione di Jazz Inn Capri nel teatro del Grand Hotel Quisisana. Tra i partecipanti al festival americano di Jazz ci sono  il crooner Walter Ricci parte integrante del festival caprese, che ha preso parte ad entrambe le edizioni sia nel 2011 che nel 2012 e il batterista Elio Coppola  il direttore artistico del festival caprese. Si tratta di  un vero e proprio gemellaggio tra Jazz Inn Capri e Italian Jazz Days, una kermesse internazionale che ha visto esibirsi nei locali più importanti del circuito newyorkese importanti musicisti italo-americani come  Randy Napoleon (chitarra) per tre anni è stato in tournée con la star internazionale Michael Bublé con cui ha registrato un album candidato ai premi Grammy,  Joseph Lepore (contrabbasso), Pete Malinverni (piano), John Di Martino (piano) e Mike LeDonne (piano), vere e proprie icone nella scena jazz cittadina. Sul palcoscenico anche Simona Premazzi e Luca Santaniello, pianista e batterista che per coltivare la passione per il jazz da anni hanno scelto New York come la loro nuova casa. Ed a fianco ai musicisti “di casa” gli italiani Lucio Ferrara e Luca Nostro, il sassofonista Attilio Troiano, il crooner Walter Ricci, il contrabbassista Giuseppe Venezia, il batterista Elio Coppola e il trombettista Nicola Tariello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *