Mer. Giu 19th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Juventus bella di notte anche in Champions League

2 min read
I bianconeri stendono il Chelsea con tre reti. -1 alla qualificazione matematica

Non c’è ancora la sicurezza matematica, ma manca un niente alla Juventus per accedere agli ottavi di finale di Champions League. Tre gol rappresentano un bottino copioso per i bianconeri che, oltre ai tre punti preziosissimi ai fini della qualificazione, si prendono la bella soddisfazione di mandare a casa con le pive nel sacco il presuntuoso Chelsea, fresco dell’alloro di Campione d’Europa 2011.
La Juventus dimostra subito di essere in giornata di grazia e non dà scampo agli inglesi fin dai primi minuti di gioco, grazie soprattutto alla fresca vena di Vidal che a centrocampo prende il comando delle operazioni sostituendosi spesso e volentieri a Pirlo apparso non in grande serata. A fianco di Vidal, come al solito, gira un inesauribile Marchisio capace di interpretare alla grande la fase difensiva per poi proporsi come incursore in avanti quando le condizioni della gara lo richiedono.
Dopo quattro minuti i bianconeri potrebbero già passare. Cross di Vucinic dalla sinistra in area sul quale si catapulta Lichtsteiner che a volo batte a rete; il pallone viene intercettato miracolosamente dal portiere Cech e termina sul palo prima di finire fuori. ll primo gol arriva al 29’. È Pirlo a calciare a rete qualche metro prima di entrare in area dopo aver scambiato con Vucinic; sulla traiettoria si inserisce Quagliarella che con un tocco impercettibile mette fuori causa il portiere Cech. Il Chelsea è in difficoltà e non riesce più a controbattere – come aveva fatto nelle fasi iniziali della gara – all’azione tambureggiante della Juve che potrebbe passare ancora.
Nella ripresa i padroni di casa continuano a tenere ben saldo il comando delle operazioni e al 50’ reclamano a gran voce un calcio di rigore su Vucinic strattonato vistosamente in area al momento del tiro a rete; l’arbitro non rileva il fallo e lascia continuare. Il raddoppio arriva puntuale al 62’. L’azione si sviluppa al centro dell’attacco con Vucinic che con una serie di finte mette in ambasce la difesa del Chelsea prima di smistare ad Asamoah; quest’ultimo, a testa alta, vede sopraggiungere Vidal e lo serve di precisione. Tocco chirurgico del cileno e pallone in fondo al sacco per il due a zero.
Il terzo gol è una perla di Giovinco, subentrato al posto di uno stanchissimo Vucinic. Il “piccoletto” parte da centrocampo in velocissima azione di contropiede; evita l’intervento del suo angelo custode e sull’uscita alla disperata di Cech insacca a porta vuota.
Grande prova della Juventus e vittoria sacrosanta contro un Chelsea abbastanza presuntuoso. Ora basta un solo punto da conquistare sul campo dello Shakhtar già qualificato per passare il turno.
(n.r.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *