La7 passa a Cairo. Sarà svolta?

La7 passa a Cairo. Sarà svolta?

la7logoÈ fatta! Telecom Italia Media, controllata di Telecom, ha ceduto La7 a Urbano Cairo. Lo ha anticipato prima un tweet di Gad Lerner, uno dei giornalisti dell’emittente. Lo ha confermato una fonte del Consiglio di Amministrazione di Telecom Italia Media convocato stamattina per il bilancio e per la decisione di vendita dell’emittente.
“Confermato: è stata data a Cairo”, dice telegraficamente la fonte alla Reuters, in risposta a una domanda in proposito.
Si conclude così una stucchevole telenovela iniziata lo scorso mese di luglio quando Telecom Italia Media aveva deciso di mettere in vendita l’emittente che ha sempre rappresentato il terzo polo televisivo. La gara negli ultimi tempi si era ristretta a una corsa a due: tra l’editore Urbano Cairo, già concessionario della pubblicità dell’emittente, e il fondo di private equity guidato da Claudio Sposito. In precedenza c’era stato un interessamento anche da parte del fondo Clessidra – che aveva presentato un’offerta da 350 milioni per il 77,7% di La7; anche Diego Della Valle era sembrato interessato all’acquisto. Addirittura, quando pareva tramontata l’ipotesi Cairo, s’era parlato di accordi intercorsi tra il fondo Clessidra e il patron della Tod’s per formulare insieme una nuova offerta, con Clessidra capo cordata.
Alla fine però l’ha spuntata Urbano Cairo. Al termine del board, la consigliera Irene Bignardi ha parlato di «clima sereno» in consiglio. Con l’uscita delle prime indiscrezioni, Telecom Italia Media ha ampliato le perdite, portandosi intorno alle 15,45 a 0,1613 euro, in calo del 3,9%, mentre Cairo ha accelerato al rialzo (+1,81% a 2,7 euro).
«La 7? Ho preso una bella patata bollente». Con quest’unica battuta, al microfono di Radio 24, Urbano Cairo ne ha confermato l’acquisizione.

redazioneIconfronti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *