Home
Il blog de IConfronti utilizza cookie di servizio e di analisi. Continuando la navigazione accetti l’uso di tali cookie. Più informazioni.
Tu sei qui: Home » Cultura » La carne provoca il cancro, e i medici non ce lo dicono

La carne provoca il cancro, e i medici non ce lo dicono

La carne provoca il cancro, e i medici non ce lo dicono
di Umberto Veronesi *

carne-rossa-tumori-arteriosclerosiLa carne è cancerogena… ed è anche causa di quasi tutte le malattie degenerative, eliminatela o limitatene il consumo. Molti mi chiedono il motivo per cui le popolazioni non sono informate su questo, perché i medici non ne parlino e perché l’opinione comune è di tutt’altra realtà. 
La base è che viene fatta un informazione errata, dalle università alle riviste medico scientifiche. 
I professori nelle università insegnano cose errate sull’argomento alimentazione, gli studenti a loro volta insegneranno non in maniera corretta i loro futuri alunni o pazienti e così via. 
Le riviste medico scientifiche più accreditate sono sul libro paga delle multinazionali farmaceutiche e pubblicano solo ciò che è consentito loro di pubblicare o ciò che è imposto loro dalle suddette multinazionali.
 Molti medici e ricercatori, sulla base anche di numerose ricerche, per la maggior parte “insabbiate”, sono coscienti degli effetti dannosi del consumo di carne, ma hanno le mani legate. 
Io, che sono uno scienziato di fama internazionale, posso prendermi il lusso di fare queste affermazioni, se lo facessero loro, probabilmente, non lavorerebbero più.

L’industria alimentare e le multinazionali farmaceutiche viaggiano di pari passo, l’una ha bisogno dell’altra e queste due entità insieme, generano introiti circa venti volte superiori a tutte le industrie petrolifere del globo messe insieme… potete quindi ben capire che gli interessi economici sono alla base di questa disinformazione.
 Se tenete conto che ogni malato di cancro negli stati uniti fa guadagnare circa 250.000 dollari a suddette multinazionali, capirete che questa disinformazione è voluta ed è volta a farvi ammalare per poi tentare di curarvi.

 

* dal libro “Verso la scelta vegetariana-il tumore si previene anche a tavola”

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 3438

Commenti (14)

  • davide

    la carne fa male e punto… non attaccatevi a quantità e stronzate sul metodo di allevamento, quelle sono della aggravanti, quello che manca alla gente è proprio il concetto nudo e crudo: “LA CARNE FA MALE”, perchè? il corpo umano soffre dell’assunzione di proteine di tipo animale. E dalle risposte si nota come le persone si sentano spiazzate e in difficoltà quasi al punto da attaccare quando si vedono crollare il concettino della mamma o della nonna che ti dava la carne perchè aveva il ferro… L’intelligenza è anche questo, saper rivalutare le posizioni… invece tanti non lo prendono neanche in considerazione, si incazzano e basta…
    il corpo per essere in salute necessità di un livello del Ph piuttosto bilanciato…
    la carne, cosi come lo stile di vita frenetico, la cattiva alimentazione in genere, la vita sedentaria, l abuso di alcool, ZUCCHERI, caffè e fumo creano acidità, infiammazione e malattie… non è difficile…

    Rispondi
  • drago

    Ma piantala ancora con sta storia! Senza le proteine animali non avremmo potuto arrivare fino ad oggi! Ma pensa te che razza di cretinate che devo leggere… mentre giustamente non dite che latte, cereali e legumi fanno altrettanto malissimo! Voi e la vostra soia del cappero! Ma per piacere informatevi bene va!
    Poi se dite che la carne contiene prodotti schifosi dati dagli allevatori siamo d’accordo, ma infatti non devi comprar la carne del supermercato, devi comprare la carne di allevamenti che sai cosa danno e come tengono le loro bestie.

    Rispondi
    • Anonimo

      Quel signore ha secondo te scrive stronzate si chiama Veronesi, uno.dei piu” grandi esperti di CCANCRO a livello mondi e…..italiano

      Rispondi
  • Margaret Straus

    La carne e’ solo una dei fattori che portano alla malattia. E’ importante perche’ il consumo della proteina animale acidifica il nostro organismo e questo “ambiente” acido impedisce il trasporto di ossigeno e favorisce l’infiammazione e molte malattie. Ma dire che e’ la causa provoca naturalmente tutti questi commenti di persone che conoscono un tale che mangia carne e ha 100 anni. Ci sono anche il sale, lo zucchero, I farmaci, I veleni usati nella coltivazione del cibo, lo stress psicologico, ecc. Forse Veronesi non vuole far arrabbiare proprio tutti facendo la lista. Il suo scopo per il momento e’ di sensibilitzzare la gente per quanto riguarda la carne. Immagino che nel resto del libro da’ le ragioni per questa dichiarazione. Se no, vi invite alla fonte migliore, il libro di T. Colin Campbell, The China Study (titolo inglese ma il testo e’ italiano), pubblicato dalla Macro Edizioni.

    Rispondi
  • tonynike

    la carne fa male? mi spiegate perche fa male? non leggo il motivo

    Rispondi
  • Bachi

    quante stupidaggini….allora Jobs?? non è morto di cancro eppure era fruttariano? gli eccessi fanno male…non il consumo occasionale!

    Rispondi
    • roberta fiamma

      no era pescetariano e DOPO aver scoperto di avere il cancro

      Rispondi
    • Anonimo

      Steve Jobs ha avuto il cancro per tutte le radiazioni che ha preso quando ha inventato il cellulare. I telefoni cellulari anche portano il cancro.

      Rispondi
      • Alex

        Steve jobs ha inventato il cellulare?
        Bella questa, ma informatevi per favore prima di far apparire un articolo ridicolo come un articolo scientifico e scritto da uno scienziato … Esistono n cause di cui molte non ancora definite che portano al tumore

        Rispondi
  • Andrea

    La carne fa male comunque, Michele, è un alimento innaturale per l’essere umano, naturalmente predisposto a cibarsi di frutta e verdura. Chiaramente poi le condizioni innaturali di allevamento peggiorano ancora di più la situazione.

    Rispondi
  • Michele Montuori

    Veronesi dice che la carne fa male, ma non dice perchè! Ebbene, la carne fa male perchè le mucche sono tutte ammalate: prima campavano 25 anni e morivano di sana vecchiaia; oggi muoiono al massimo a 5 anni e sono zeppe di malattie, dovute ad antibiotici, calmanti, antinfiammatori, ormoni, aflatossine con cui le portano su per far scaricare litri e litri di pessimo latte, col quale poi confezionano formaggi, latticini, yoghurt, sottilette. Tutto ciò, dunque, carni e latte, rappresentano un vero veleno per il metabolismo, che si intossica man mano, fino alle malattie degenerative e al cancro. Dovrebbero scomparire, per ciò, le multinazionali degli allevatori e quelle del latte, e ricomparire i sani contadini di una volta. Pia illusione: il commercio, da quel che si è visto oltremodo pericoloso, non esita, per logica di guadagno e per ignoranza.

    Rispondi

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto