Lun. Set 16th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

“La Città” cambia pelle e rilancia la sfida del rinnovamento

1 min read
Reagire alla crisi con il rinnovamento, con una politica di investimento in uomini e strumenti, con la barra a dritta verso un’informazione di qualità. È quanto auspicavamo per la carta stampata, nella nostra inchiesta sui “marosi” dell’editoria cosiddetta tradizionale che, nel Belpaese e in primis in Campania, corre il rischio di affogare nelle inesorabili perdite di vendita, ricavi pubblicitari, bacino di lettori ormai orientati verso il mare magnum del web.

Reagire alla crisi con il rinnovamento, con una politica di investimento in uomini e strumenti, con la barra a dritta verso un’informazione di qualità. È quanto auspicavamo per la carta stampata, nella nostra inchiesta sui “marosi” dell’editoria cosiddetta tradizionale che, nel Belpaese e in primis in Campania, corre il rischio di affogare nelle inesorabili perdite di vendita, ricavi pubblicitari, bacino di lettori ormai orientati verso il mare magnum del web.
Una sfida raccolta da “La Città” di Salerno e provincia, diretta da Angelo Di Marino, che da oggi si presenta in edicola con una rinnovata veste grafica. Un agile contenitore di quell’articolata informazione di servizio, che è la ragione del forte radicamento de “La Città” nella comunità salernitana e che del resto rappresenta da sempre la stella polare del quotidiano, fondato da Andrea Manzi nel 1996 con una cordata di imprenditori locali e presto entrato a far parte – il primo a sud della capitale – della galassia di quotidiani locali del Gruppo L’Espresso.
Oggi “La Città” è giornale leader in tutta la provincia di Salerno, avendo stravinto – tranne che nel Capoluogo – sia la sfida del mercato che quella dei lettori.
“Il nostro futuro parte da qui – scrive oggi nel suo articolo di fondo il direttore Angelo Di Marino –. Cambiamo abito dando ancora di più ai nostri lettori e a chi vorrà seguirci anche su internet”.
Ad Angelo Di Marino e ai redattori tutti de “La Città” un grande in bocca al lupo da parte de “I Confronti”. Ad maiora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *