La crisi ‘taglia’ l’esodo, aggiornamenti del traffico su iconfronti.it

La crisi ‘taglia’ l’esodo, aggiornamenti del traffico su iconfronti.it

Sarà per la crisi economica che “taglia” anche le vacanze degli italiani, oppure per la maggiore organizzazione della rete autostradale e ferroviaria italiana ma pur registrando traffico intenso in molte parte del nostro Paese, al momento non si segnalano particolari disagi e criticità per il primo vero e proprio week-end di spostamenti sulle strade delle vacanze. Sulla nuova A3 Salerno-Reggio Calabria traffico intenso dalle prime ore di questa mattina, ma senza alcun disagio grazie ai km di autostrada già ammodernata e, in particolare, i 124 km consecutivi (senza interruzioni) tra Salerno e Lagonegro, dove transita il 70% del traffico complessivo. Come spiega Anas, tra le ore 8.00 e le ore 11.00, si sono registrati oltre 3000 veicoli l’ora a Salerno in direzione Sud e i maggiori flussi veicolari sono diretti nelle località turistiche del Cilento, con uscita allo svincolo di Battipaglia, e del golfo di Policastro, con uscita a Padula/Buonabitacolo. Traffico in uscita anche allo svincolo di Lagonegro Nord per gli utenti diretti sulla costa tirrenica tra Basilicata e Calabria. Da questa mattina, come annunciato dall’amministratore unico di Anas Pietro Ciucci lo scorso 25 luglio, sono stati aperti al traffico nuovi tratti autostradali sull’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria: in Lucania si transita su 3 km di nuova carreggiata tra i km 128,000 e 131,000, nel tratto compreso tra gli svincoli di Lagonegro e Lauria nord, e in Calabria, in provincia di Vibo Valentia, sono stati aperti 2,8 km, tra Serre e S. Onofrio, e 2,7 km di nuova autostrada tra Mileto e Rosarno. Da ieri, inoltre, è attivo il piano di intervento e di gestione da parte di Anas in corrispondenza delle grandi aree di cantiere in Lucania, nell’alto cosentino e nell’area catanzarese. Sull’autostrada sono presenti 330 addetti e 85 mezzi operativi per prevenire qualsiasi disagio al traffico e sono attivi 40 pannelli a messaggio variabile e 3 info point per le informazioni in tempo reale agli utenti in viaggio.

In tutto il Paese il traffico intenso è in questo primo sabato di partenze per le vacanze, “sia lungo la rete viaria nazionale che sul fronte del trasporto ferroviario, dove comunque non si rilevano criticità”. Fino alle ore 23.00, ricorda Viabilità Italia, “i mezzi veicoli con massa complessiva superiore alle 7,5 t non potranno circolare; il divieto riprenderà domani dalle 07.00 alle 24.00». Per quanto riguarda la viabilità autostradale, “nel Nord Est del paese la circolazione è sempre sostenuta verso le località turistiche dell’alto adriatico e della Croazia: circa 45 minuti di attesa per superare i 6 km di coda alla barriera di Trieste Lisert. Sulla A4 si sono formate code a tratti tra Cessalto e San Giorgio di Nogaro sempre verso Trieste. Per alleggerire il flusso veicolare verso il confine sloveno è possibile, in alternativa, intraprendere dal Passante di Mestre l’autostrada A27 fino all’allacciamento con l’A28 per reimmettersi sull’autostrada A4 all’altezza di Portogruaro”. “In corrispondenza degli altri confini, 90 minuti è il tempo di attesa per i veicoli francesi che devono attraversare il traforo del Monte Bianco, mentre code si sono formate sull’autostrada A22 del Brennero all’altezza della barriera di Vipiteno soprattutto in ingresso in Italia (6 km), mentre sono 2 i km verso l’Austria. Sempre sull’A22 rallentamenti e code a tratti tra Verona Nord e Trento Nord e San Michele ed Egna in carreggiata Nord ed in direttrice opposta rallentamenti tra Chiusa e San Michele. Code per 7 km di coda anche sull’A9 Lainate – Chiasso in attraversamento alla barriera di Como-Brogeda: ai soli veicoli leggeri diretti in Svizzera, si consiglia di uscire a Lomazzo e proseguire per il valico del Bizzarrone oppure uscire a Gazzada sulla A8 e proseguire per il valico del Gaggiolo”.

Sul resto della rete autostradale “permangono delle notizie attive sui nodi ligure, bolognese e fiorentino. In particolare, sull’autostrada A10 Genova-Ventimiglia si registrano rallentamenti tra Varazze e Savona verso ovest e code tra Genova Pegli e l’allacciamento con l’A7 verso Genova. Sull’A14 Bologna-Ancona code a tratti tra Bologna Borgo Panigale ed Imola verso sud; sulla carreggiata opposta per traffico intenso rimangono rallentamenti tra Forlì e Faenza”. In A1 “tra Sasso Marconi e Rioveggio si registrano code per un incidente, in via di risoluzione, verificatosi verso Napoli, mentre in direttrice opposta ci sono code per traffico intenso tra Calenzano e Barberino del Mugello. Sul Grande Raccordo Anulare di Roma è stato completamente risolto l’incidente che ha visto coinvolta una cisterna di latte incidentata al km 30 della carreggiata interna, tra lo svincolo di Nomentana e l’allacciamento con l’A24, che aveva determinato lo sversamento del liquido sulla carreggiata e conseguenti rallentamenti nei due sensi di marcia, ormai in via di normalizzazione”.
Sull’Autopalio Siena-Firenze sono circa 7 i km di coda tra San Casciano e Firenze Certosa verso Firenze all’altezza dell’ingresso in autostrada A1”.

Tutti gli aggiornamenti del traffico autostradale e ferroviario possono essere consultabili nella rubrica viabilità&spostamenti del nostro blog: www.iconfronti.it.

m.amelia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *