Home
Tu sei qui: Home » Editoriali&Opinioni » Interventi » La madre morta di Salerno

La madre morta di Salerno

La madre morta di Salerno

 

di Rino Mele

 

Prigioniera del suo essere madre, da morta

ha continuato a lottare in un più

profondo

annegare, il figlio (-c’era

un altro in quella stanza- dice) rimasto a tagliarle

il respiro.

Da bambino s’era nutrito di lei, latte e veleno,

una crudele dissociazione lo spingeva in

quel furore, l’aggressione gridata, un nero amore

generato

da stretti pensieri.

Chiederle di morire

era un rito quotidiano, il necessario suicidio

per vedersi morto su una croce, e da lei pianto.

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 3644

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto