Dom. Set 15th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

La Rai nel calcio viene dopo di tutti, Cielo spodesta 90′ minuto

2 min read
Che il calcio non sia più quello di una volta è oramai una convinzione comune.

Foto: tvglobo.it

Foto: tvglobo.it

Che il calcio non sia più quello di una volta è oramai una convinzione comune. Le pay tv, la commercializzazione dei diritti sportivi e l’eccessiva presenza del marketing, hanno reso con il tempo lo sport più amato dagli italiani soprattutto una questione di business.
Le certezze, in un mondo calcistico che cambia rapidamente, con partite spalmate lungo l’arco di tutta una settimana, e pay tv che propongono – per la gioia di mogli e fidanzate – partite in ogni ora del giorno, sono sempre meno.
Da ieri è cambiata un po’ la storia del calcio e della televisione.
L’appuntamento storico della domenica di ogni sportivo con “Novantesimo minuto” per vedere e rivedere i gol e le azioni significative della giornata calcistica slitta di un quarto d’ora. Tutta colpa dell’assegnazione dei diritti in chiaro da parte della Lega professionistica di serie A.
Ieri, la Lega, con un comunicato ufficiale, ha fatto crollare una delle poche certezze del calcio italiano: l’appuntamento alle 18 con la sintesi della domenica calcistica con gol e azioni salienti della storica trasmissione “Novantesimo minuto”. Al suo posto, allo stesso orario, sarà Cielo – canale free di Sky, visibile in chiaro sul digitale terrestre e nel bouquet satellitare della pay tv di Murdoch – a mandare in onda una sintesi delle partite. Cielo, infatti, ha acquisito i diritti del pacchetto 6A, che consente di mandare in onda le immagini salienti delle partite di serie A nella fascia oraria che va dalle 18 alle 18.15.
Cosa cambia in concreto? Dopo più di quarant’anni la Rai non sarà più la prima emittente a mostrare il meglio della domenica calcistica. “Novantesimo minuto” dice addio alle anteprime dei gol e alle immagini salienti delle partite di serie A nella fascia oraria che va dalle 18 alle 18.15. La trasmissione ci sarà ma, grazie al pacchetto 6B, non potrà partire prima delle 18.15.
Chi vorrà guardare i gol e i momenti salienti della domenica calcistica allo storico orario di Novantesimo minuto dovrà guardare Cielo, che ha acquisito i diritti del pacchetto denominato “6A” che contiene, tra le altre cose, anche i collegamenti in diretta prima e durante le partite di calcio, oltre alle interviste in diretta nel dopo-gara. L’accordo tra la Lega di serie A e Sky sarà in vigore fino al 2015.
A rischio, anche la trasmissione “Quelli che il calcio e…”, programma sportivo della domenica su Rai2 costruito principalmente sui collegamenti dagli stadi a gare in corso, con le immagini degli striscioni e delle tifoserie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *