Gio. Lug 18th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

La spending review cancella quasi del tutto il servizio civile

2 min read
Il bando per il 2013 uscirà soltanto in primavera e l’avvio dei volontari avverrà a settembre

Servizio civile? Niente da fare: c’è la crisi. E non è una battuta ma esattamente quello che accade nel nostro Paese per quest’anno. Nei giorni scorsi la testata on line la “Repubblica degli Stagisti” ha confermato la mancata attivazione del bando. La conferma è arrivata direttamente da Raffaele De Cicco, dirigente coordinatore dell’ufficio del servizio civile.
Il bando, solitamente pubblicato tra settembre e ottobre, non è arrivato nel lasso di tempo previsto, causando qualche preoccupazione nei tanti giovani che, specie nel Mezzogiorno, attendono con ansia l’avvio delle selezioni. L’indennità di 430 euro mensili costituisce per gli under 28 una sorta di ammortizzatore sociale per i tanti giovani che studiano ancora o che sono a caccia della prima occupazione. Insomma, un modo come un altro per fare volontariato, offrire dei servizi alle categorie svantaggiate, e permettersi un minimo di indipendenza economica in attesa di un lavoro vero e proprio.
Qualcuno pensava a un ritardo, visto che il bando non era stato ancora pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, qualcun altro ha cominciato a porsi qualche domande fino a quando la “Repubblica degli stagisti” ha annunciato ufficialmente, facendo spiegare le motivazioni dal dirigente coordinatore dell’ufficio del servizio civile, che il bando nel 2012 non ci sarà.
La causa? La “spending review” che ha costretto a razionalizzare la spesa pubblica.
In realtà pare che qualche posto verrà garantito grazie a due bandi straordinari per meno di mille unità: si parla di 368 volontari per progetti relativi all’accompagnamento degli invalidi e non vedenti e altri 500 per i volontari destinati alle aree terremotate delle regioni Emilia Romagna, Lombardia e Veneto. Il bando dovrebbe uscire nei primi giorni del nuovo anno. Ma è facile intuire che gli scarsi mille posti siano veramente poco rispetto alla quantità di posti disponibili negli scorsi anni.
La pubblicazione del bando che invece tutti attendevano per quest’anno, quello ordinario per migliaia di posti, è previsto solo per la primavera del 2013 e l’avvio dei volontari non avverrà prima del primo settembre 2013.
Ma anche per il prossimo bando ordinario, si prevede che i numeri di volontari da selezionare non saranno molto alti: negli ultimi anni – come riporta la “Repubblica degli Stagisti” – le cifre a disposizione del Fondo nazionale si sono ridotte drasticamente e la conseguenza di tutto questo si è manifestata con la progressiva diminuzione dei posti messi a disposizione (da poco più di 50mila nel 2007 ad appena 20mila nel 2011).
Una decisione – quella relativa all’anno in corso – che non andrà giù ai tanti giovani aspiranti volontari e al grosso numero di associazioni di promozione sociale e di volontariato che spesso si mantengono in vita proprio grazie ai volontari del servizio civile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *