La stampa tradizionale cala, ma resiste alla crisi

La stampa tradizionale cala, ma resiste alla crisi
di Barbara Ruggiero
Barbara Ruggiero
Barbara Ruggiero

Nove adulti su 10 leggono quotidianamente almeno un titolo di giornale su carta o digitale. È uno dei dati resi noti nei giorni scorsi da Audipress, società che monitora in maniera continuativa le abitudini di lettura in Italia.

La classifica dei quotidiani più letti vede in testa La Gazzetta dello Sport, seguita da Corriere della Sera, la Repubblica, Corriere dello Sport, la Stampa, il Messaggero, Qn Resto del Carlino, Sole 24 ore, Tuttosport, Qn Nazione.

Se il numero di lettori di quotidiani e periodici nell’ultimo mese si aggira intorno ai 45 milioni, i dati regionali vedono una maggiore diffusione della stampa in Lombardia (7.663 milioni), seguita da Lazio (4.555), Veneto (3.978) e Campania (3.857).

I dati, per quanto si registri una diminuzione nel numero di lettori rispetto alle ultime rilevazioni, mostrano che la stampa tradizionale resiste alla crisi.

La ricerca fornisce anche lo scenario sul consumo di prodotti editoriali su carta e digitale, che supera i 28 milioni di letture ogni giorno per i quotidiani, 27 milioni di letture a settimana per i settimanali e raggiunge quasi 30 milioni di letture ogni mese per i mensili.

Dai dati emerge che appena il 4,3% della popolazione si informa con i giornali in formato digitale.

Il totale delle persone che leggono tutti i giorni un quotidiano su carta, in digitale, o in replica, si aggira intorno ai 18,5 milioni (-1,3%). Tra i giornali che se la passano meglio, registrando un incremento nelle vendite del cartaceo o del digitale, ci sono Il Fatto Quotidiano con 422 mila lettori (+1,7%) e Il Giornale, che raggiunge i 500 mila lettori (+5,7%). In positivo anche QN.

Cali di lettori, invece, anche per i quotidiani che sono nella classifica dei più venduti: il Corriere della sera scende a -2,7%, La Gazzetta dello sport a -3,6%. Calo drastico per Avvenire (-8,7%)

I dati Audipress forniscono dati e informazioni sui lettori per i principali quotidiani e periodici in Italia. La società svolge annualmente circa sessantamila interviste su un campione rappresentativo di tutta la popolazione italiana adulta e svolge ogni anno tre cicli di rilevazione rese note a febbraio, maggio e dicembre.

Per queste rilevazioni, sono state effettuate 47.308 interviste personali su un campione rappresentativo della popolazione italiana dai 14 anni in su.

In primo piano, La Gazzetta dello Sport che si conferma giornale leader in Italia

redazioneIconfronti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *