Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Le primarie di Vendola partono da Pompei ed è già caos

Le primarie di Vendola partono da Pompei ed è già caos

Le primarie di Vendola partono da Pompei ed è già caos

Nichi Vendola scioglie la riserva sulla sua candidatura alle primarie del centrosinistra, ma la “discesa in campo” (ci perdoni il governatore per l’accostamento alla famosa frase berlusconiana, sicuramente da lui poco gradita) del leader di Sel agita l’anima centrista dei Democratici e innesca lo scontro tra Pier Luigi Bersani e Pier Ferdinando Casini: il segretario del Pd definisce «molto positiva» la decisione del governatore della Puglia. Ma il leader dell’Udc alza i toni e dice di essere «inorridito» da una possibile alleanza dei Democratici con Sinistra Ecologia e Libertà. Il segretario del Pd lancia una stoccata: «Mentre Pier Ferdinando inorridiva con Berlusconi noi portavamo l’Italia nell’euro…». L’annuncio di Vendola, arriva in mattinata con un breve messaggio sul suo sito web e prenderà corpo sabato prossimo (proprio il giorno dell’assemblea del Pd) durante una iniziativa in Campania, a Pompei da Villa dei Misteri. «Accetto la sfida per vincerla – dice il leader di Sel – per scacciare il fantasma del Monti bis e trasformare le primarie da ennesima faida di partito a occasione di svolta per il paese». Ma il passo avanti di Vendola, che nelle ultime settimane aveva frenato sulla possibilità di correre le primarie, scatena le polemiche non solo con i centristi di Casini, ma con la stessa area moderata del Pd. «Bersani preferisca i moderati che guardano al Monti bis, rispetto a chi, come Nichi Vendola, si oppone all’agenda del premier e dice “no” ad un’alleanza al centro». «Inorridisco all’idea che il futuro possa essere consegnato a un’alleanza tra Bersani, persona che stimo, e Vendola che non considero in grado di governare», aggiunge Casini.

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 1306

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto