Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Legislazione antimafia, Raffaele Cantone in cattedra al Suor Orsola

Legislazione antimafia, Raffaele Cantone in cattedra al Suor Orsola

Legislazione antimafia, Raffaele Cantone in cattedra al Suor Orsola

cantone-liceo-de-sivoProfili sostanziali e processuali della legislazione antimafia. È il nome del primo corso universitario in Italia in materia che è stato inserito all’interno del corso di laurea magistrale di Giurisprudenza all’Università degli studi Suor Orsola Benincasa di Napoli.
L’insegnamento sarà affidato al giudice Raffaele Cantone.
«Abbiamo deciso di affidare al giudice Cantone l’insegnamento specificamente dedicato alla legislazione antimafia e l’entusiasmo con cui egli ha aderito alla nostra proposta è stato per noi motivo di grande soddisfazione» – ha spiegato Vincenzo Omaggio, preside della facoltà di Giuriusprudenza, che da tempo ha deciso di affiancare tradizionali insegnamenti ad attività di laboratorio e a incontri con esperti. Da anni il magistrato Giovanni Russo tiene corsi di Metodologie informatiche per giuristi e coordina un servizio di assistenza agli studenti per le ricerche normative e giurisprudenziali via web (Argentweb) e da quest’anno il giudice Sergio Zeuli del TAR Campania e il notaio Stefano Cimmino, Presidente della Fondazione Casale, hanno avviato un corso di lezioni di Tecnica di redazione degli atti giuridici, con l’obiettivo di mostrare concretamente agli studenti come si redige un atto o un testamento o un contratto.
Cantone, partendo dalle sue esperienze di magistrato antimafia, proporrà riflessioni e approfondimenti sui profili giuridici di una legislazione complessa e in continuo divenire. Il suo impegno sarà di sicuro stimolante per l’intera comunità didattica.
«L’inserimento del corso di Cantone nel nostro piano di studi – ha spiegato Omaggio – rappresenta un felice esempio del nostro modo di fare Università, costruendo legami tra la dimensione accademica e quella professionale, in un campo così importante e delicato anche sotto il profilo sociale e politico».
Il Suor Orsola sarà il primo Ateneo italiano ad avere uno specifico insegnamento dedicato alla legislazione antimafia.
«Credo si tratti di una scelta di grande valore simbolico per il nostro territorio» – spiega Raffaele Cantone, per anni pubblico ministero presso la Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, dove si è occupato delle indagini sul clan camorristico dei Casalesi, riuscendo ad ottenere la condanna all’ergastolo dei più importanti capi di quel gruppo fra cui Francesco Schiavone, detto Sandokan, Francesco Bidognetti, Walter Schiavone, Augusto La Torre, Mario Esposito e numerosi altri.
«Un valore simbolico ma anche e soprattutto sostanziale – evidenzia Cantone – perché è di fondamentale importanza per i giovani giuristi la conoscenza specifica di una normativa che, pur essendo oggetto di applicazione ormai quotidiana nei tribunali non soltanto meridionali, non sempre è stata oggetto di uno studio adeguato ed approfondito e che soprattutto non si è mai provato, se non di rado, a leggere con una visione sistematica e di insieme. Per quanto mi riguarda sono entusiasta della possibilità datami dalla Facoltà di Giurisprudenza del Suor Orsola Benincasa di poter approfondire una materia a me cara come la disciplina penale della legislazione antimafia, anche attraverso il confronto con l’insegnamento universitario ed il rapporto con gli studenti ed è una sfida che proverò a raccogliere, consapevole che il contrasto alle mafie richiede un approccio altamente professionale da parte di tutti gli operatori che non può non cominciare proprio dal momento degli studi universitari».
Il corso si svolgerà tutti i lunedì alle ore 14.30 a partire dall’11 marzo fino al 27 Maggio.
(b. r.)

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 733

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto