L’impegno di oggi per la scuola di domani, convegno a Salerno

Registriamo in questa rubrica le voci e le attività dei nostri contatti senza alcuna mediazione, verificando soltanto la veridicità delle informazioni trasmesseci. Qualche nostro eventuale intervento avrà il solo scopo di garantire una maggiore chiarezza del messaggio.

[divide style=”3″]
Arcidiocesi di Salerno – Campagna – Acerno
Ufficio Pastorale Scolastica
Servizio per l’Insegnamento della Religione Cattolica

L’IMPEGNO DI OGGI PER LA SCUOLA DI DOMANI
CONVEGNO DIOCESANO DI PASTORALE DELLA SCUOLA
Salerno 13 novembre 2012 – Salone dei Marmi del Palazzo di Città

PROGRAMMA

Ore 16.00: Arrivi e accoglienza

Ore 16,30: Saluti delle autorità dott. Renato Pagliara Dirigente dell’USP di Salerno
Introduzione ai lavori don Leandro Archileo D’Incecco Direttore dell’UPS e S.IRC

Ore 17.00: “Itinerario nella famiglia salernitana” dott. Pasquale Andria Presidente del Tribunale per i Minorenni di Salerno
“Educare … che avventura” S.E. Mons. Luigi Moretti Arcivescovo Metropolita di Salerno

Ore 18,00: Pausa

Ore 18,15: Tavola rotonda: “Meno male … ci sono i genitori”
Intervengono:
A.Ge: dott. Leone Vincenzo, presidente provinciale
AGeSC: dott.ssa Laura Marmai, presidente regionale
FISM: dott.ssa Rosaria De Filitto, presidente provinciale
DS: prof.ssa Liliana Dell’Isola, dirigente scolastico a Salerno
prof. Fortunato Ricco, dirigente scolastico a Battipaglia
prof. Renzo Stio, dirigente scolastico a Montecorvino Rovella
Modera: mons. Marcello De Maio Direttore Ufficio Pastorale Familiare

Ore 19,45: Conclusioni don Leandro Archileo D’Incecco Direttore dell’UPS e S.IRC

Ore 20.00: Chiusura dei lavori

DESTINATARI: Genitori, alunni, Dirigenti scolastici, docenti, sacerdoti, associazioni, operatori scolastici, assessori comunali e provinciale

Un pensiero riguardo “L’impegno di oggi per la scuola di domani, convegno a Salerno

  • 28 Maggio 2013 in 18:51
    Permalink

    Il dirigente Enzo Stio è indagato per pedofilia, lascio a voi le conclusioni

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *