Lo spread cala: è sotto i 300 punti

Lo spread cala: è sotto i 300 punti

Torna sotto i 300 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi. Il differenziale questa mattina è sceso a quota 299 punti con un tasso del 4,42%. Ieri lo spread è sceso fino a 303 punti. Avvio di seduta in deciso rialzo per le Borse europee, ancora spinte dall’ottimismo sul raggiungimento di un accordo sul fiscal cliff negli Stati Uniti e dal calo degli spread sui titoli governativi. Ancora una volta le piazze migliori sono Milano, dove il Ftse Mib avanza dello 0,44% e il Ftse All Share dello 0,42%, e Madrid, in progresso dello 0,42%. Ben intonati i bancari che beneficiano del calo dello spread, mentre Bussi Unicem balza del 3,3% dopo che Deutsche Ban ha alzato il giudizio a buy da hold. Nel resto d’Europa bene anche Parigi (+0,3%) e Francoforte (+0,2%). Oggi numerosi sono i dati macro in arrivo, tra cui a breve l’indice Ifo tedesco. Sul valutario, euro in rialzo contro il dollaro a 1,3245 (da 1,3178) sui massimi dal maggio scorso, e contro yen a 111,73 (da 110,53). La moneta giapponese è sotto pressione, in vista della riunione della Banca del Giappone che inizia domani. Dollaro/yen a 84,38. Petrolio poco mosso, con i contratti sul Wti in scadenza a febbraio a 88,46 dollari al barile.

m.amelia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *