Lombardi cede in fitto a Lotito il cavalluccio, torna la Salernitana

Lombardi cede in fitto a Lotito il cavalluccio, torna la Salernitana
di Caterina La Bella

Saranno contenti “inceppati” (il sindaco di Salerno De Luca chiama così chi da tempo rivendicava il diritto al nome, al simbolo e ai colori) e non. Sarà contenta la città ma sarà contento tutto il mondo dello sport, perché torna ufficialmente la Salernitana calcio, dopo un anno di purgatorio con magliette a strisce blaugrana e dopo una lunghissima e snervante vicenda giudiziaria fatta di aste, ricorsi e bandi mal riusciti. Oggi la svolta. “La Salerno Calcio ed Energy Power comunicano di aver oggi raggiunto l’accordo in virtù del quale tutti i segni distintivi ed i beni immateriali della Salernitana Sport S.p.A. sono nella disponibilità del Salerno Calcio”.
Lotito e Lombardi non chiariscono i termini dell’accordo ma dovrebbe essere andata così: tre anni di fitto con un canone annuo pari all’8% del valore di 350mila euro, in pratica 28mila euro. Poco più di una cifra simbolica a conferma che Lombardi aveva davvero voglia di liberarsi del marchio anche per recuperare minimamente il rapporto con i tifosi. L’intesa è stata sottoscritta oggi pomeriggio a Montoro Inferiore, in provincia di Avellino, sulla terrazza dell’hotel La Foresta. Strano destino per i tifosi salernitani che recuperano i propri colori in terra irpina.
Lo scarno comunicato dell’ufficio stampa del Salerno Calcio fa esultare la rete: blog e forum dei tifosi granata già impazzano. “Le parti – si legge – si danno atto di aver agito al fine di venire incontro alle legittime aspirazioni della tifoseria e nel rispetto della tradizione storico-sportiva di Salerno”. Solo pochi giorni fa la Società Salerno Calcio S.r.l. aveva deciso di non aderire alla proposta di bando per offerta al pubblico dei beni immateriali, proposta dalla Energy Power di Antonio Lombardi, a causa della carente e contraddittoria documentazione che la società offerente aveva messo a disposizione proponendo al contrario la possibilità di stipulare un contratto di licenza di uso dei beni immateriali (attraverso un canone annuo) impegnandosi all’acquisto definitivo, a situazione giuridica chiarita. Oggi l’accordo è stato ufficialmente ratificato.A questo discorso si innesta inevitabilmente l’eventuale riforma della Lega Pro, che potrebbe portare il Salerno Calcio – anzi la Salernitana – ad un doppio salto di categoria. Dalla D al calcio che conta, con nome, simbolo e colori, in pochi mesi. Il sogno granata continua.

redazioneIconfronti

Un pensiero su “Lombardi cede in fitto a Lotito il cavalluccio, torna la Salernitana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *