Londra 2012 / Campriani oro, argento per Fabbrizi. Bronzo negli anelli

Londra 2012 / Campriani oro, argento per Fabbrizi. Bronzo negli anelli

Niccolò Campriani (foto) concede uno splendido bis olimpico nel tiro a segno. Alla Royal Artillery Barracks di Londra, il 24enne fiorentino ha conquistato la medaglia d’oro nella carabina 50 metri 3 posizioni: aveva già vinto l’argento nella carabina 10 metri. L’azzurro ha chiuso la gara col punteggio di 1278.5, che rappresenta il nuovo record olimpico. Argento al coreano Jonghyun Kim (1272.5), bronzo allo statunitense Matthew Emmons (1271.3). Campriani aveva guadagnato l’accesso alla finale con il punteggio di 1180 (record olimpico a livello di qualificazioni) polverizzando il precedente primato di 1187 che resisteva da Sydney 2000 (l’aveva stabilito lo sloveno Rajmond Debevec). Per la spedizione italiana si tratta della settima medaglia d’oro ai Giochi olimpici di Londra 2012, la 17esima in totale (ci sono anche 6 argenti e 4 bronzi). E’ andata male all’altro azzurro in gara, Marco De Nicolo, che non è andato oltre il 15esimo posto nelle qualificazioni con il punteggio di 1165. Il medagliere, difatti, va aggiornato con cinque medaglie d’argento e quattro di bronzo perché Massimo Fabbrizi ha vinto la medaglia d’argento nel tiro a volo, specialità fossa olimpica. L’azzurro si è arreso solo allo spareggio al croato Giovanni Cernogoraz. Alla Royal Artillery Barracks, Fabbrizi ha concluso la finale al primo posto, pari merito con il croato Giovanni Cernogoraz, con 146 piattelli colpiti su 150. Agli shoot-off, poi, il carabiniere di San Benedetto del Tronto ha perso, sbagliando il sesto colpo, lasciando l’oro all’avversario croato. La medaglia di bronzo è stata vinta, invece, dal kuwaitiano Fehaid Aldeehani, che ha avuto la meglio, nello shoot-off per la terza piazza sull’australiano Michael Diamond (entrambi avevano chiuso la finale a quota 145 piattelli). Al termine della splendida e incertissima finale, infine, quinta posizione per lo spagnolo Jesus Serrano (144), sesto classificato l’altro croato, Anton Glasnovic (143).
Mentre un altro azzurro Matteo Morandi ha conquistato la medaglia di bronzo nella ginnastica artistica agli anelli. L’azzurro, con il punteggio di 15.733, è stato preceduto dal cinese Yibing Chen, argento con 15.800 e dal brasiliano Arthur Nabarrete Zanetti con 15.900, medaglia d’oro.
Si sfoga così il presidente del Coni Gianni Petrucci: “Questa è l’Italia che vince e che fa suonare l’Inno. Sfottetemi pure, dite pure che sono nazionalista, ma io sono fiero di essere italiano e presidente del Coni”. Sono le parole dopo la medaglia d’oro vinta da Campriani. “E’ l’atleta ideale, bravo nello sport e nella vita”, aggiunge Petrucci riferendosi al neocampione olimpico. Finora “sono 7 ori”, dice riferendosi al bottino raccolto dalla spedizione. “Oggi voglio essere felice e contento, le analisi poi si faranno alla fine”, aggiunge. “Ogni nazione ha le sue specialità, oggi siamo davanti a grandi nazioni. Le parole di Grillo? Non mi interessa, sono fiero di essere italiano”.

m.amelia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *