Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Londra 2012 / Campriani carabina d’argento, volano Pellegrini e Pennetta

Londra 2012 / Campriani carabina d’argento, volano Pellegrini e Pennetta

Londra 2012 / Campriani carabina d’argento, volano Pellegrini e Pennetta

Niccolò Campriani ha vinto la medaglia d’argento nel tiro a segno carabina ad aria compressa 10 metri ai Giochi Olimpici di Londra 2012. L’azzurro, in testa fino alla fine, è  stato beffato dal romeno Alin George Moldoveanu, medaglia d’oro, con 702.1. Campriani si è fermato a 701.5. Bronzo all’indiano Narang Gagan, con 701.1 punti.
Oggi si è registrato anche l’immediato riscatto di Federica Pellegrini ai Giochi di Londra. Il giorno dopo il quinto posto shock sui 400, l’azzurra è tornata in acqua e si è qualificata per la semifinale dei 200 metri stile libero col primo tempo delle eliminatorie di 1.57.16.
“Nei 200 metri riesco a metterci sempre qualcosa in più, ma ragioniamo una gara alla volta, ora le batterie e poi la finale”. Sono le parole della Pellegrini dopo aver vinto la batteria nei 200 stile libero. La campionessa azzurra ieri ha deluso nei 400 metri stile e ha detto di volersi fermare un po’, ma oggi ha precisato. “Troppi quattro allenatori in un anno? Ne discuteremo tra un anno forse, non ora sicuramente. Se ho cambiato idea? Non mi fermo completamente il prossimo anno. Gareggerò nei campionati italiani e a livello internazionale cercherò di qualificarmi solo con le staffette. Dopo 10 anni sempre sul podio non è facile continuare senza mai staccare. Avrei dovuto farlo dopo Roma”.
“Sono contenta del tempo e che sia il migliore delle batterie – continua la Pellegrini in zona mista -. Adesso pensiamo a questa gara facendola passo passo, piano piano”. La campionessa veneta assicura di “stare bene anche se non ho dormito molto visto che ieri sera, tra antidoping e altre pratiche, sono andata a letto all’una. Ma riposerò nel pomeriggio”. Del quinto posto nei 400 sl di ieri sera resta poco, “l’amarezza è finita lì perchè so di aver dato tutto. Come sono state le risposte oggi? Le risposte cerco di crearmele da sola, la voglia di spaccare il mondo c’era anche ieri sera, la cattiveria è sempre stessa, a volte le risposte sono buone, altre no”.
Per quanto riguarda gli altri italiani impegnati nei giochi, dopop un esordio positivo per l’olimpionica del judo Giulia Quintavalle nella categoria 57 Kg, la campionessa olimpica uscente, è stata sconfitta dalla giapponese Kaori Matsumoto ai quarti di finale di judo categoria 57 kg. L’azzura può ancora puntare al podio, dovrà fare i ripescaggi per il bronzo.
Il quattro di coppia azzurro approda in semifinale. L’equipaggio composto da Matteo Stefanini, Francesco Fossi, Pierpaolo Frattini e Simone Raineri ha chiuso in seconda posizione con il tempo di 5’44″57. Gli azzurri ha chiuso dietro alla Nuova Zelanda e davanti alla Svizzera.
Passando al tennis, Flavia Pennetta è approdata agli ottavi di finale del singolare femminile di tennis. Sul verde di Wimbledon, l’azzurra ha battuto oggi, nel secondo turno del torneo a cinque cerchi, la bulgara Tsvetana Pironkova, per 7-5 6-1, in un’ora e 17′ di gioco. Adesso affronterà la ceca Petra Kvitova, sesta testa di serie del tabellone, che ha sconfitto, per 7-5 2-6 6-1, la cinese Shuai Peng.
Daniele Bracciali e Roberta Vinci sono la prima coppia italiana iscritta nel torneo del doppio misto, disciplina reintrodotta quest’anno nel torneo olimpico. Bracciali e Vinci hanno giocato insieme agli Australian Open a gennaio raggiungendo la semifinale. In base al numero di nazioni partecipanti, domani si saprà se anche una seconda coppia azzurra, formata da Seppi e Errani, sarà iscritta al torneo.

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 1291

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto