Dom. Lug 21st, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Londra 2012 / Federica trascina le azzurre nella finale 4×200

2 min read
Riscatto di Federica Pellegrini e delle ragazze della staffetta 4x200 stile libero. Alice Mizzau, Alice Nesti, Diletta Carli e la Pellegrini, all'Acquatics Centre di Londra, nella loro semifinale sono giunte al secondo posto, col tempo di 7'52"75, nuovo record italiano e centrano la finale con il quarto tempo complessivo delle semifinali a cinque cerchi. Gianni Petrucci commentando la giornata negativa del nuoto di ieri ha riferito: «Il risultato è sotto gli occhi di tutti ma io non posso non ringraziare Federica Pellegrini per quello che ha fatto e per quello che farà. Essendo un essere umano non può vincere sempre. Certamente il risultato non c'è, ma c'è una bella persona alla quale dobbiamo essere grati». E sulle parole di Filippo Magnini che al termine della sua gara si è sfogato accusando tecnici e federazione di aver sbagliato la preparazione sulla velocità Petrucci replica: «Io sono al fianco della federazione. Ho sempre dato atto al presidente Barelli di aver fatto un buon lavoro. Provo grande stima per Magnini ma sono al fianco della federazione per come si sta comportando».

Riscatto di Federica Pellegrini e delle ragazze della staffetta 4×200 stile libero. Alice Mizzau, Alice Nesti, Diletta Carli e la Pellegrini, all’Acquatics Centre di Londra, nella loro semifinale sono giunte al secondo posto, col tempo di 7’52″75, nuovo record italiano e centrano la finale con il quarto tempo complessivo delle semifinali a cinque cerchi. «Andiamo tutte e quattro d’accordo e siamo molto affiatate e determinate. Questa è la nostra carta vincente nella staffetta». Lo ha detto la Pellegrini al termine della staffetta. Riferendosi alle gare degli scorsi giorni la Pellegrini ha aggiunto: «Non mi è rimasto niente. Purtroppo non sono arrivata a queste gare in forma, ma che posso dire: va bene». «Il risveglio? E’ stato serenissimo. Non sono traumatizzata da questa Olimpiade. Purtroppo abbiamo steccato lo stato di forma, una cosa che può capitare e non c’è altro a cui pensare. Adesso riflessioni a caldo non vanno fatte, bisogna stare tranquilli e a freddo capire cosa è andato e cosa no. Serve una riflessione generale». Cosi’ Federica Pellegrini all’indomani del quinto posto nella finale dei 200 stile libero alle Olimpiadi di Londra. «Si sogna sempre in grande, cercheremo di limare il più possibile. Ci divertiremo, poi vedremo», dice parlando della finale di questa sera. «Dove vado in vacanza? Di sicuro non lo dico a voi…», ha poi risposto ai cronisti.
Gianni Petrucci commentando la giornata negativa del nuoto di ieri ha riferito: «Il risultato è sotto gli occhi di tutti ma io non posso non ringraziare Federica Pellegrini per quello che ha fatto e per quello che farà. Essendo un essere umano non può vincere sempre. Certamente il risultato non c’è, ma c’è una bella persona alla quale dobbiamo essere grati». E sulle parole di Filippo Magnini che al termine della sua gara si è sfogato accusando tecnici e federazione di aver sbagliato la preparazione sulla velocità Petrucci replica: «Io sono al fianco della federazione. Ho sempre dato atto al presidente Barelli di aver fatto un buon lavoro. Provo grande stima per Magnini ma sono al fianco della federazione per come si sta comportando».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *