Home
Il blog de IConfronti utilizza cookie di servizio e di analisi. Continuando la navigazione accetti l’uso di tali cookie. Più informazioni.
Tu sei qui: Home » Archivio » Londra 2012 / L’Italia spera ancora in quattro medaglie

Londra 2012 / L’Italia spera ancora in quattro medaglie

Londra 2012 / L’Italia spera ancora in quattro medaglie

A Londra lo sport azzurro spera ancora in quattro medaglie, forse d’oro, in queste ultime ore dei Giochi olimpici che si chiuderanno domani. Due verranno dalla boxe. Riflettori puntati su Clemente Russo: alle 23.15 il peso massimo andrĂ  a caccia dell’oro che gli sfuggì a Pechino e si scontrerĂ  con l’ucraino Usyk, campione del mondo in carica. Le altre gare cruciali per gli azzurri si disputeranno domani: alle 16:15 sarĂ  la volta del pugile Roberto Cammarelle che si è qualificato per la finale nella categoria supermassimi e difenderĂ  il titolo olimpico conquistato a Pechino nel 2008. Sempre domani, ultimo giorno dei giochi, torna in acqua il settebello azzurro della pallanuoto per sfidare in finale la Croazia alle 16.50. Gli azzurri, campioni olimpici nel 1948, 1960 e 1992, tornano a giocare una finale dei giochi a vent’anni esatti dall’entusiasmante sfida contro la Spagna a Barcellona ’92. Fra il ring e la piscina dunque tre medaglie sicure, d’oro o d’argento, mentre piĂą incerto è il risultato per le “farfalle”, le ragazze della ginnastica ritmica a squadre, campionesse del mondo. Elisa Blanchi, Elisa Santoni, Romina Laurito, Anzhelika Savrayuk, Marta Pagnini e Andreaa Stefanescu ieri si sono qualificate seconde alle spalle della Russia. La finale è in programma domani, domenica alle 14.30 italiane. L’Italia ha raccolto fin qui 21 medaglie, di cui 7 d’oro, 6 d’argento e 8 di bronzo. Il panorama dei Giochi offre stasera alle 22 nell’atletica lo spettacolo della staffetta 4×100 metri maschile con il probabile successo della Giamaica guidata da Usain Bolt (tre giamaicani hanno vinto le medaglie in palio nei 100 metri). Il tempo migliore nelle semifinali però l’ha fatto la squadra statunitense con 37″38 contro i 37″39 della Giamaica: la lotta sarĂ  acerrima. Ieri sera la staffetta femminile ha visto il trionfo delle statunitensi con il nuovo record del mondo in 40″82, tempo spettacolare che cancella il record valido dal 1985 della Germania est (41″37); seconde le atlete giamaicane.

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 1306

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto