Dom. Lug 21st, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Londra 2012 / Nuoto, prima medaglia dalla maratona. Brava Grimaldi

2 min read
Arriva dalla maratona la prima medaglia nel nuoto per l’Italia ai Giochi olimpici di Londra. Martina Grimaldi (foto) si è aggiudicata il bronzo nella 10 chilometri vinta dall’ungherese Eva Risztov. Argento alla statunitense Anderson. Al Serpentine’s Lake di Hyde Park l’azzurra ha chiuso la gara in 1h57'41", con un distacco di appena 4 secondi dalla vincitrice. La 23enne bolognese è rimasta nelle posizioni di testa per tutta la gara, cedendo qualcosa solo nel finale. Per l’azzurra, già decima nella 10 chilometri a Pechino 2008, si tratta di un risultato storico: la sua è la prima medaglia conquistata dall'Italia nel nuoto di fondo alle Olimpiadi. Queste le sue prime parole: «Con queste soddisfazioni va via anche la fatica: fra un po’ comunque crollerò. Sono molto contenta. Alla fine ho dovuto stringere i denti, per mantenere il bronzo e per tenere dietro le avversarie. Poi ho toccato per terza ed ho fatto urlo liberatorio, dopo stagione intensa. Ci speravo tanto: era difficile comunque». «Spero di avere regalato emozioni a tutti. Dedico il bronzo ai miei due allenatori, ai miei genitori, ai miei zii, a tutti i miei amici, alle Fiamme Oro e alla mia squadra di Bologna», ha continuato l'azzurra. La neo medagliata è tornata anche sulle vicende del nuoto italiano: «I miei compagni del nuoto non hanno preso medaglie però penso abbiano dato il 100% in gara e dobbiamo comunque esser contenti di quello che abbiamo fatto. Io sono contento di aver regalato queste emozioni». «E' una medaglia pesante in tutti i sensi. Sono un po’ spaesata. Non riesco ancora a realizzare quello che ho fatto. Ho potuto solo inviare un po’ di baci agli allenatori ed ai parenti in tribuna. Sono contenta: i sacrifici vengono sempre ripagati se si da il 110 per 100», ha aggiunto la Grimaldi. «Tutte le gare finiscono con volate ormai: sono riuscita a tenere dietro la quarta e quindi sono felicissima per questo bronzo», ha concluso l’azzurra. E dopo sono arrivate anche le congratulazioni del Capo della Polizia, Antonio Manganelli.

Arriva dalla maratona la prima medaglia nel nuoto per l’Italia ai Giochi olimpici di Londra. Martina Grimaldi (foto) si è aggiudicata il bronzo nella 10 chilometri vinta dall’ungherese Eva Risztov. Argento alla statunitense Anderson. Al Serpentine’s Lake di Hyde Park l’azzurra ha chiuso la gara in 1h57’41”, con un distacco di appena 4 secondi dalla vincitrice. La 23enne bolognese è rimasta nelle posizioni di testa per tutta la gara, cedendo qualcosa solo nel finale. Per l’azzurra, già decima nella 10 chilometri a Pechino 2008, si tratta di un risultato storico: la sua è la prima medaglia conquistata dall’Italia nel nuoto di fondo alle Olimpiadi. Queste le sue prime parole: «Con queste soddisfazioni va via anche la fatica: fra un po’ comunque crollerò. Sono molto contenta. Alla fine ho dovuto stringere i denti, per mantenere il bronzo e per tenere dietro le avversarie. Poi ho toccato per terza ed ho fatto urlo liberatorio, dopo stagione intensa. Ci speravo tanto: era difficile comunque». «Spero di avere regalato emozioni a tutti. Dedico il bronzo ai miei due allenatori, ai miei genitori, ai miei zii, a tutti i miei amici, alle Fiamme Oro e alla mia squadra di Bologna», ha continuato l’azzurra. La neo medagliata è tornata anche sulle vicende del nuoto italiano: «I miei compagni del nuoto non hanno preso medaglie però penso abbiano dato il 100% in gara e dobbiamo comunque esser contenti di quello che abbiamo fatto. Io sono contento di aver regalato queste emozioni». «E’ una medaglia pesante in tutti i sensi. Sono un po’ spaesata. Non riesco ancora a realizzare quello che ho fatto. Ho potuto solo inviare un po’ di baci agli allenatori ed ai parenti in tribuna. Sono contenta: i sacrifici vengono sempre ripagati se si da il 110 per 100», ha aggiunto la Grimaldi. «Tutte le gare finiscono con volate ormai: sono riuscita a tenere dietro la quarta e quindi sono felicissima per questo bronzo», ha concluso l’azzurra. E dopo sono arrivate anche le congratulazioni del Capo della Polizia, Antonio Manganelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *