Home
Il blog de IConfronti utilizza cookie di servizio e di analisi. Continuando la navigazione accetti l’uso di tali cookie. Più informazioni.
Tu sei qui: Home » Archivio » Londra 2012/Sciabola d’argento, flop Pellegrini che ora deve fermarsi

Londra 2012/Sciabola d’argento, flop Pellegrini che ora deve fermarsi

Londra 2012/Sciabola d’argento, flop Pellegrini che ora deve fermarsi

Londra 2012/ Non ci fosse statol’argento del napoletano Diego Occhiuzzi nella sciabola nel torneo di scherma, la giornata si sarebbe chiusa malissimo per l’Italia. Inghilterra amara per il nuoto per l’Italia ed ancor di più per i fidanzati azzurri Federica Pellegrini (nella foto) e Filippo Magnini. Lei non è andata oltre il quinto posto nei quattrocento stile libero e lui è naufragato con il resto della compagnia nella staffetta 4×100. Per di più con una caduta di stile dello stesso Magnini che ha buttato la croce sugli altri tre: “La staffetta si fa in quattro, altrimenti non si va da nessuna parte”. Appunto. E da nessuna parte sembra voglia più andare Federica Pellegrini che per ora si prende un anno di riflessione e poi si vedrà. Certo, si potrà rifare con i 200 ma si vede che non c’è con la testa. E che forse con il fidanzato guarda oltre: alla moda, al cinema e naturalmente alla tv dove certo si fa meno fatica che in vasca. Ma attenzione, non è finita. Ci sono subito le batterie dei 200 e martedì ci sarà la finale. Perché non credere in un colpo di teatro della regina dellle vasche che non può certo passare alla storia del nuoto per un rapido declino e qualche uscita da mantide. Nei 200 non ha mai sbagliato né tradito: oro a Pechino 2008, oro a Roma 2009 e Shangai 2011 (Mondiali), oro a Budapest 2010 e Debrecen 2011 (Europei).
Via, il futuro può attendere.
Ed è sempre meglio arrivarci da vincenti.

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 3640

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto