Sab. Lug 20th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Lotta da Potere Operaio che nasce dai sottoscala

2 min read
di Michelangelo Russo

Un momento della manifestazione 'Stop al razzismo', promossa dal Movimento Migranti e Rifugiati di Caserta, con un gruppo di immigrati in corteo a Castelvolturno, nel casertano, in risposta alla concomitante manifestazione di Milano "Stop Invasione", organizzata dalla Lega Nord e dal segretario Matteo Salvini, 18 Ottobre 2014. ANSA/ CESARE ABBATE

da La Città del 09/05/2017
di Michelangelo Russo

Alle 11 di mattina il rullio dei tamburi scuote corso Vittorio Emanuele con percussioni del tutto diseguali da quelle consuete dei tamburi dei cortei sindacali. Questo è un ritmo di battaglia pluritonale ed esotico, iracondo sugli acuti e narrativo nei rimandi di voce in voce da un tamburo all’altro. Questo corteo che racconta il dramma dell’emarginazione avanza nelle forme dello spettacolo, che è modo naturale e spontaneo di comunicare per chi vive a sud del Mediterraneo.
Saranno qualche centinaio, compresi i bambini, gli emigranti organizzati che stanno sfilando, ordinati e composti, contro la ghettizzazione delle loro esistenze. “Sopravvivere non è un reato” recita uno striscione all’inizio del corteo, preceduto da coloratissimi bambini. Cento mani di colore scuro si alzano al cielo ad ogni slogan incomprensibile lanciato dal centro della folla e ripreso dalle prime file.
La forza dell’urlo compatto ricorda la determinazione vocale dei cortei extra parlamentari di una volta. A un segnale i bambini si stendono a terra davanti all’ingresso del Tribunale.
È un atto di sottomissione alla Legge, ma anche un’invocazione di ascolto sponsorizzata dalla forza del numero dei partecipanti. “Adesso siamo in tanti, e dovete ascoltarci!”.
Questo avvertono i tamburi riprendendo il loro racconto con l’ascesa dei decibel. Il corteo prosegue, come un fiume iridato, portando avanti le sue gemme incomprese: I bambini e i colori! Il futuro e la vita!
Sono organizzati, adesso, i migranti. Il volantino che distribuiscono è in italiano ed in inglese.
Continua su: http://www.lacittadisalerno.it/cronaca/lotta-da-potere-operaio-che-nasce-dai-sottoscala-1.1471585

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *