Mar. Lug 23rd, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

L’Università segna il passo, scocca l’ora della formazione tecnica

2 min read
Calano le immatricolazioni nei nostri atenei (-3%), i giovani prendono d’assalto gli Its
di Giorgia Notari

Università o Istituto tecnico superiore? I giovani italiani optano per la seconda scelta.
È il dato che emerge dal rapporto Censis 2012 sulla situazione dei processi formativi in Italia. Le immatricolazioni ai corsi di laurea universitari sono calate del 3% nell’anno 2011-2012, mentre le Fondazioni Its (Istituti Tecnico Superiori), attivate nello scorso anno scolastico, sono state praticamente prese d’assalto ed è stato infatti possibile soddisfare solo una parte delle domande di ammissione pervenute. Stiamo parlando di quelle scuole ad alta specializzazione tecnica realizzate secondo gli avanzati modelli internazionali svizzeri, francesi e tedeschi che costituiscono un canale formativo di livello post secondario, parallelo all’università, con l’obiettivo di formare il personale tecnico richiesto dalle aziende. Un’alternativa innovativa, quella degli Its, che sta dunque conquistando le nuove generazioni: bombardati ogni giorno dai continui messaggi che riguardano la crisi economica e la disoccupazione giovanile alle stelle, i ragazzi usciti da scuola preferiscono una formazione specifica che li avvii al più presto verso il mondo del lavoro invece che in direzione della tradizionale università che, una volta finita, non avvia concretamente al lavoro.
D’altro canto, l’area tecnica rappresenta un bacino inesauribile di domanda di lavoro che anche tempi di crisi sembra non indebolirsi, anzi dalla congiuntura economica sembra trarre addirittura giovamento: nello scorso anno le competenze tecniche risultavano tra le più richieste dal mercato con la previsione di oltre 100.000 assunzioni, pari al 17% del totale di quelle previste, e la loro domanda ha registrato un’ulteriore crescita rispetto al 2009, con un incremento del 15,4%.
Un settore rivalutato, quello della formazione tecnica, che al momento presenta il maggior flusso di giovani e indica una inequivocabile tendenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *