Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Maestro e ministro, se il paradosso è linguistico-economico

Maestro e ministro, se il paradosso è linguistico-economico

Maestro e ministro, se il paradosso è linguistico-economico
di Damocle

Che “bracciante” derivi da “braccia” ben lo capisce chi sta tutto il giorno sotto il sole a coltivare la terra e magari è pagato a giornata, senza alcuna certezza per il futuro, spesso anche senza cittadinanza. Che “muratore” derivi da “muro” pure lo sa bene l’operaio che impiega quotidianamente forza e sudore. E altrettanto bene il “maestro” dovrebbe sapere che l’etimo della parola che indica il suo mestiere risale al latino “magis”, “cioè  “più”. In origine “colui che ha più forza” dunque il “capo”, ma poi anche “maestro di scuola” ovvero colui che possiede più conoscenze e pertanto è chiamato, nel suo ruolo in società, a trasmetterle alle nuove generazioni.
Ma il “ministro”, oggi, saprebbe dire perché ministro si dice così?
Spesso trasmissioni satiriche della tv hanno mostrato come la classe politica, colta a bruciapelo, non sapesse rispondere a ovvie banalità. E forse in molti non saprebbero rispondere neanche a questa domanda. Ma se si volesse dare un “aiutino” da telequiz, si potrebbe dire di considerare opposte le parole “ministro” e “maestro”. Si risalirebbe così sicuramente alla corretta radice del termine. Perché se maestro viene da “magis” “più”, ministro viene da “minus” “meno”, stando ad indicare chi è “servitore” o comunque in posizione di subalternità rispetto a un altro.
Questo dice la lingua.
Il contrario dice la realtà, se si prova a raffrontare le buste paga del maestro (magis) e del ministro (minus). Si riscontrerebbero differenze sostanziali.
Il magis corrisponderebbe al minimo per vivere. Il minus ad una lunga serie di surplus, per uno stile di vita che più che da “servitore” sembrerebbe da “servito e riverito”. È incredibile come la lingua possa non essere più attuale! Almeno sotto certi aspetti. [Nella foto: Tullio De Mauro, ex Ministro della Pubblica Istruzione]
(n.t.)

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 137

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto