Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Morto l’ex Procuratore nazionale antimafia Pierluigi Vigna

Morto l’ex Procuratore nazionale antimafia Pierluigi Vigna

Morto l’ex Procuratore nazionale antimafia Pierluigi Vigna

Foto: televideo.rai.it

È morto l’ex magistrato Pierluigi Vigna (foto), che dal 1997 al 2005 fu Procuratore nazionale antimafia.
Vigna era nato il I agosto del ‘33 in provincia di Firenze, entrò in Magistratura nel 1959. Fu dapprima pretore a Borgo San Lorenzo e Milano; dal 1965, tornato a Firenze, in procura della Repubblica, svolse le funzioni di sostituto, poi fu procuratore aggiunto ed infine – dal 1991 fu Procuratore capo, presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Firenze. Si è occupato in quegli anni sia di indagini sul terrorismo nero e rosso (suo l’arresto di Barbara Balzerani), che dell’Anonima Sequestri sarda, del caso del Mostro di Firenze, ma anche degli investimenti di Cosa Nostra in Toscana. Dal 1992 svolse anche la funzioni di procuratore distrettuale antimafia.
Dal 14 gennaio 1997 fu Procuratore Nazionale Antimafia, dicevamo, incarico che lascerà nel 2005 per raggiunti limiti d’età. Il suo successore è Piero Grasso.
Pierluigi Vigna era presidente onorario di Magistratura indipendente.
Qualche anno fa, in un’intervista resa al Messaggero, Pier Luigi Vigna diede vita ad una ridda di polemiche inducendo i suoi critici a intravedere un cambio di idee rispetto alle sue vecchie convinzioni oltre che un colpo di spugna sul passato. Non ci sarebbero stati mandanti occulti dietro le stragi e, sul ruolo di Berlusconi e Dell’Utri, secondo Vigna era pressoché impossibile trovare una conferma perché conferme “non esistevano” e quelle dichiarazioni rilasciate dai pentiti sono solo il frutto di un inganno. Fu lanciata così un’ombra soprattutto sulle dichiarazioni che i pentiti rilasciavano “de relato” e, di conseguenza, l’ombra investì anche buona parte del lavoro di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.
Il giudice Vigna alla fine degli anni ’90 è stato più volte in Campania per incontri con studenti e comunità locali, anche in compagnia del procuratore Caselli, nell’ambito delle attività per il territorio organizzate dal quotidiano La Città e dal Gruppo L’Espresso.

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 3626

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto