Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Napoli, addio sogni di gloria. Adesso puntiamo alla Champions

Napoli, addio sogni di gloria. Adesso puntiamo alla Champions

Napoli, addio sogni di gloria. Adesso puntiamo alla Champions

mazzarriwalter_cdn.blogosfere.itAddio sogni di gloria per il Napoli. È bastato un Chievo Verona così così per mettere in crisi Mazzari e compagni. La gara, che avrebbe dovuto sancire il buon diritto del Napoli a puntare in alto, alla fine è suonata solo come una solenne bocciatura. Il tutto mentre la capolista Juventus, alle prese con un rognoso Catania, è riuscita a segnare il gol della vittoria proprio allo scadere della partita. Adesso i punti che dividono il Napoli dalla vetta sono nove; troppi se si pensa che comunque la capolista Juventus perde pochi colpi nonostante sia impegnata su due fronti: in campionato e in Champions League. Il guaio è che il Napoli non riesce a fare il salto di qualità; quando sembrava che fosse sul punto di farcela ecco che è cominciato il digiuno di Edinson Cavani che sotto rete non è più il castigamatti della prima parte del campionato.
Adesso si apre l’inevitabile processo a quello che poteva essere e invece non è stato. Inevitabilmente – come succede quando i risultati non sono quelli auspicati – viene tirato in ballo l’operato dell’allenatore Mazzarri. Per alcuni è colpevole di non aver dato alla squadra quella personalità che fa grande una compagine di calcio. Inoltre lo stesso Mazzarri viene indicato come una delle possibili cause degli insuccessi più recenti per il fatto di non aver ancora chiarito le sue intenzioni sul suo futuro a Napoli.
E non finisce qui. Anche Cavani, che attraversa un periodo di scarsa fortuna sotto rete, è nell’occhio del ciclone e sono in molti a credere che la sua felice parentesi napoletana sia in scadenza perché il Real Madrid avrebbe già aperto i generosi cordoni della borsa.
La verità è che il Napoli attuale appare solo la brutta copia della squadra che nella prima parte del campionato, fino a meno di due mesi fa, aveva fatto sognare alla grande un’intera città.
Con la Juventus che prosegue nel suo sicuro cammino verso l’ennesimo scudetto, con il Milan che sembra aver calzato gli stivali delle sette leghe, con Lazio e Inter a un tiro di schioppo, il Napoli dovrà cercare di mantenere il secondo posto o almeno il terzo per restare in zona Champions.
La squadra dovrà fare un salutare bagno di umiltà, guardando con attenzione e grande serietà ai numerosi errori commessi nelle ultime giornate. Dovrà soprattutto ritrovare il carattere guerriero e la fame di vittorie, doti che – assieme a qualche individualità di spicco – l’avevano portata a contendere il primato ad una squadra schiacciasassi come la Juventus.
(n. r.)

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 3627

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto