Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Napoli e Inter non mollano la Juve. Sempre più giù il Pescara

Napoli e Inter non mollano la Juve. Sempre più giù il Pescara

Napoli e Inter non mollano la Juve. Sempre più giù il Pescara

La Juventus prova ad allungare ma il Napoli risponde. Si può sintetizzare così la quindicesima giornata di serie A.
Dopo il 3-0 a favore dei bianconeri nel derby di Torino e dopo il 3-1 del Milan a Catania di venerdì sera, il Napoli realizza una vera e propria goleada contro il Pescara.
«Non potevamo ripetere gli errori commessi contro il Torino e il Milan» – ha spiegato Mazzarri nel dopogara, dopo che nell’intervallo della partita si è arrabbiato di brutto con i suoi uomini. Al ritorno in campo per i secondi quarantacinque minuti la squadra ha reagito e ha letteralmente travolto il Pescara. A spianare la strada agli azzurri, nel secondo tempo, ci ha pensato anche l’espulsione di Bocchetti per fallo da ultimo uomo. Con il Pescara in dieci per i partenopei è stato tutto più facile: sempre nella ripresa ancora in gol Cavani con una doppietta, ma lo show è di Inler che segna due gol dalla distanza che è diventata la sua specialità.
In attesa del posticipo di stasera tra Fiorentina e Sampdoria, la domenica calcistica sorride anche all’Inter che batte il Palermo e per il momento scavalca la Fiorentina in classifica. I siciliani resistono un tempo e mezzo e poi un autogol di Garcia regala i tre punti ai nerazzurri. Anche Petkovic supera (per ora) Montella: un uno-due nel primo tempo di Biava e del solito Klose chiudono la partita con il Parma all’Olimpico. Ininfluente la rete nella ripresa del Parma con Belfodil: Bizzarri ha intuito la traiettoria sul rigore, ma nulla ha potuto sulla ribattuta dell’attaccante di origine algerina.
La Roma torna da Siena, un campo che in passato ha dato ai giallorossi più di un dispiacere, con tre punti preziosi: vittoria 3-1 in rimonta con doppietta dell’ex di lusso di turno, Mattia Destro. In vantaggio nel primo tempo con Neto, la squadra di Serse Cosmi ha subito il ritorno della formazione di Zeman, che guidata in campo da Totti ha mandato in gol anche Perrotta.
L’Udinese torna alla vittoria contro il Cagliari dopo un periodo buio: 4-1 anche senza i gol di Di Natale. Abbandona l’ultimo posto in classifica il Bologna, che batte 2-1 l’Atalanta: dopo una magia di Diamanti e il pari di Denis il gol-partita è stato di Gabbiadini. Nel Genoa l’arrivo di Del Neri non sembra aver dato la sterzata che chiedeva Preziosi: i rossoblù finiscono al tappeto a Marassi anche contro il Chievo. Finisce 4-2 con una tripletta di Paloschi.
Tutti i risultati:
Catania-Milan 1-3
Juventus-Torino 3-0
Napoli-Pescara 5-1
Bologna-Atalanta 2-1
Genoa-Chievo 2-4
Inter-Palermo 1-0
Lazio-Parma 2-1
Siena Roma 1-3
Udinese-Cagliari 4-1
Fiorentina-Sampdoria ore 20.45

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 733

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto