New York città sicura e con un nuovo boom del turismo

New York città sicura e con un nuovo boom del turismo
di Vincenzo Pascale (da NY City)

Per la città di New York, l’anno che si è appena concluso ha portato una serie di record difficilmente ripetibili. Oltre 50milioni di turisti hanno visitato la Grande Mela. È stato superato per presenza di turisti il 2011, ma soprattutto si è verificato il più basso numero di omicidi degli ultimi 50 anni. Il precedente record – negativo, però – del 2011 di 471 omicidi è stato ridotto del 20%. A New York nel 2012 si sono registrati 380 omicidi, rendendola la città più sicura d’Amerca. Ma soprattutto la città con il più basso indice di conflitti a fuoco tra polizia e bande di criminali, ben lontana da gli anni Novanta, del secolo scorso, quando si raggiunse il triste primato di 2245 omocidi nel 1990, con una media di sei omicidi al giorno. Il calo degli omicidi nella Grande Mela in proporzione ha significato la salvezza di 5600 vite umane. Inoltre negli ultimi venti anni, l’aumento della sicurezza ha prodotto un incremento della popolazione di oltre un milione di abitanti.
Il declino degli omicidi e dei conflitti a fuoco registratisi a New York è anche da attribuirsi alla politica anti armi da fuoco, soprattutto quelle illegali, messa in campo dal sindaco Bloomberg. Nel presentare questi dati alla stampa il sindaco Bloomberg ha ribadito di impegnarsi a fondo con il governo federale per rendere l’acquisto di armi da fuoco, soprattutto quelle automatiche, più difficile in funzione della difesa della vita di cittadini americani: “Se i risultati del declino degli omicidi a New York sono evidenti bisogna riconoscere oltre ai meriti della polizia della citta di New York l’efficacia delle leggi e dei regolamenti della nostra città, che rendono l’acquisto di un’arma da fuoco molto più difficile che altrove” e su questo tem ail sindaco Bloomberg non intende affatto abbassare la guardia.

redazioneIconfronti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *