Nuova programmazione fondi Ue, Anci Campania scrive al ministro Barca

Nuova programmazione fondi Ue, Anci Campania scrive al ministro Barca
Registriamo in questa rubrica le voci e le attività dei nostri contatti senza alcuna mediazione, verificando soltanto la veridicità delle informazioni trasmesseci. Qualche nostro eventuale intervento avrà il solo scopo di garantire una maggiore chiarezza del messaggio.

[divide style=”3″]
ANCI CAMPANIA(1)Rispondendo all’invito al confronto rivolto a tutti i protagonisti della nuova programmazione dei fondi europei, Anci Campania scrive al ministro per la Coesione Territoriale Fabrizio Barca al fine di esprimere la posizione dei Comuni della Campania in merito al documento “Metodi e obiettivi per un uso efficace dei fondi comunitari 2014-2020. Documento di apertura del confronto pubblico”.
Nella nota indirizzata a Barca, Anci Campania manifesta condivisione e apprezzamento per le sette innovazioni di metodo e le tre scelte strategiche operate dal ministro nel documento del 27 dicembre e al tempo stesso sottolinea l’opportunità di puntare di più sulle Città per la gestione diretta dei fondi e la necessità di procedere con maggior forza e determinazione sul piano della chiarezza e della semplificazione delle procedure.
“L’esperienza dei Programmi Integrati Urbani del PIU Europa, che in Campania vede coinvolte 19 città medie con performance di spesa elevate, dimostra che puntare sui Comuni come opzione strategica per la nuova programmazione 2014/2020 può rivelarsi una scelta davvero vincente per una spesa efficace e efficiente dei fondi europei – afferma il presidente facente funzioni di Anci Campania Francesco Paolo Iannuzzi -. Quanto alle procedure, per avere certezza sui tempi di realizzazione e valutare agevolmente lo stato di attuazione dei programmi è indispensabile impegnarsi di più per la chiarezza e la standardizzazione dei meccanismi” .

redazioneIconfronti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *