Mar. Lug 23rd, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Puc, al teatro San Paolo confronto con i cittadini di Pontecagnano “centro”

3 min read
Registriamo in questa rubrica le voci e le attività dei nostri contatti senza alcuna mediazione, verificando soltanto la veridicità delle informazioni trasmesseci. Qualche nostro eventuale intervento avrà il solo scopo di garantire una maggiore chiarezza del messaggio.

[divide style=”3″]
I cittadini hanno risposto numerosi all’invito dell’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco Ernesto Sica, al primo degli incontri territoriali di ascolto sulla redazione del nuovo Puc tenuto ieri sera al Teatro San Paolo. Nel corso dell’incontro sono state affrontate questioni riguardanti la zona di Pontecagnano “centro”. L’incarico di redazione del Puc è stato affidato al settore Governo del Territorio del Comune, guidato dall’architetto Giovanni Landi, con il supporto scientifico del Prof. Ing. Roberto Gerundo, professore associato in Tecnica e Pianificazione Urbanistica presso l’Università degli Studi di Salerno. Insieme al Sindaco Sica, hanno illustrato ai presenti le modalità ed i passaggi grazie ai quali si giungerà alla redazione del nuovo Piano urbanistico comunale.
La riunione di ieri sera è stata anche l’occasione per il Sindaco di illustrare ai cittadini i progetti di intervento e riqualificazione che riguarderanno proprio i vari quartieri di Pontecagnano “centro.” A partire dalla Piazza degli Etruschi, che sarà realizzata di fronte l’ingresso principale del Museo Archeologico. Sino agli interventi di riqualificazione di via Po e via Tevere, del quartiere di via Verdi e di realizzazione del Polo Scolastico di via Toscana. Tutti progetti approvati e che presto vedranno la luce nell’ottica generale di trasformazione della Città. “L’impegno sarà anche quello di ridare dignità a via San Francesco- ha proseguito Sica- la zona centro subirà importanti trasformazioni per favorire l’aggregazione e migliorare la qualità dei servizi offerti al cittadino.”
Per il professore Gerundo il Puc deve rappresentare, in primis, una occasione di sviluppo. Un obiettivo possibile da raggiungere solo attraverso una valutazione complessiva delle criticità e potenzialità presenti sul territorio. Il ridisegno della Città, sempre secondo Gerundo, non può prescindere da questioni quali il Museo, l’ area archeologica, la strada ferrata ed il rapporto con il fiume . “Come anticipato dal Sindaco- ha detto il professore Gerundo- sarà fondamentale l’istituzione di una Consulta del Puc che comprenda tutti gli attori che avranno parte attiva nella trasformazione urbanistica del territorio.”
Cittadini e tecnici hanno sottoposto ai relatori diverse questioni., tra cui, di riqualificazione del centro storico delle “congreghe”, della possibile costituzione di nuove scuole, di creazione di un polo ludico ed è stato ricordato il concorso di idee per l’ingresso di Pontecagnano.
Al termine, il Vice Sindaco, nonché assessore ai Lavori Pubblici Gennaro Frasca, ha voluto avvalorare il lavoro sin qui svolto dal’Amministrazione. “Non ci meritiamo le critiche che continuamente ci piovono addosso, specie se strumentali e demagogiche- ha detto- abbiamo l’Imu più bassa sulla prima casa, il trasporto urbano gratuito ed inoltre abbiamo avviato progetti di opere pubbliche di riqualificazione che si attendevano da decenni, come nel caso della Scuola Media Picentia e del palazzetto dello sport a Sant’Antonio Inoltre, siamo l’unico Comune a pagare per il servizio di raccolta dei rifiuti. Abbiamo avviato un lavoro serio di trasformazione della Città e credo che i cittadini lo abbiano compreso.”
Il Sindaco, a conclusione dei lavori, ha voluto completare un primo riscontro delle questioni sollevate nel corso del dibattito invitando i tecnici a valutare quanto emerso.
La fase di ascolto proseguirà con altri incontri che si articoleranno sempre attraverso un percorso di confronti e condivisioni per l’elaborazione partecipata del Preliminare di Piano. Una fase fondamentale a cui cittadini, professionisti, imprenditori, commercianti, associazioni e comunità religiose saranno chiamati a partecipare in maniera propositiva con suggerimenti e proposte.
Gli incontri con i cittadini sono a cadenza settimanale e si terranno, sempre ogni giovedì, nei vari quartieri della Città. Giovedì prossimo 29 novembre alle ore 17, il Comune incontrerà i cittadini di Sant’Antonio presso la Scuola Media “Zoccola.”
Ricordiamo che proposte e suggerimenti si possono far pervenire anche all’indirizzo mail: info@pucpontecagnanofaiano.it. Il materiale presentato nel corso degli incontri può essere consultato sul sito: www.pucpontecagnanofaiano.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *