Papa Bergoglio, arriva dall’America povera e conquista tutti

Papa Bergoglio, arriva dall’America povera e conquista tutti

Il nuovo Papa Jorge Mario Bergoglio con il nome di Francesco I«Fratelli e sorelle buonasera, voi sapete che il dovere del Conclave era di dare un vescovo a Roma e sembra che i miei fratelli cardinali siano andati a prenderlo alla fine del mondo… ma siamo qui». Con queste parole Papa Francesco si è presentato poco dopo le 20 al pubblico dei fedeli.
Jorge Mario Bergoglio, argentino, 76 anni, gesuita, è il primo pontefice sudamericano della storia.
«Prima di tutto vorrei fare una preghiera per il nostro vescovo emerito Benedetto XVI, preghiamo tutti insieme per lui, perché il Signore lo benedica e la Madonna lo custodisca». Subito dopo Papa Francesco ha recitato prima il Padre nostro e poi l’Ave Maria.
«Vorrei dare la benedizione, ma prima vi chiedo un favore, vi chiedo – ha aggiunto – che voi preghiate il Signore per me, chiedete al Signore che benedica il suo vescovo, facciamo in silenzio questa preghiera di voi su di me».
Alcuni minuti di silenzio e poi Francesco ha impartito la benedizione.
Il profilo personale di Papa Francesco è improntato all’austerità e alla semplicità, mostrate anche dalla scelta del nome che rimanda al santo di Assisi. Il suo profilo potrebbe mettere d’accordo le diverse spinte sul futuro del governo della Chiesa e sul suo ruolo nel mondo. Pastore di lunghissima esperienza, col retroterra della sua appartenenza all’ordine dei Gesuiti, paladino dei poveri e dei diseredati, Bergoglio ha un tratto personale di bonarietà apparsi in tutta evidenza nel suo primo saluto ai fedeli dalla Loggia di San Pietro.
Pare che Papa Francesco abbia subito telefonato a Ratzinger: i due dovrebbero incontrarsi nei prossimi giorni.
Poi Papa Bergoglio, nel suo discorso conclusivo alla piazza, ha annunciato di voler pregare la Madonna in Santa Maria Maggiore. Per sabato mattina, il Papa incontrerà i giornalisti. Domenica il primo Angelus.

Barruggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *