Home
Il blog de IConfronti utilizza cookie di servizio e di analisi. Continuando la navigazione accetti l’uso di tali cookie. Più informazioni.
Tu sei qui: Home » MummyBook » Pater familias e faccette di bronzo

Pater familias e faccette di bronzo

Pater familias e faccette di bronzo
di Nicoletta Tancredi

senopip05Non mi piace che si alzi la voce con le bambine.
Lo so, lo so.
I vicini possono testimoniare che ogni tanto strillo anch’io.
Eccome!
Ma io sono la mamma. La voce di donna è più di testa.
È più come dire: lasciala stare, oggi è isterica, ma non morde.
Mio marito no! Lui abbaia come un mastino napoletano.
O comunque uno di quei cagnoni dalla voce grossa.
Che poi “can che abbia non morde” e siamo d’accordo.
Ma paura fa!
E allora mi rammarico per la mia Camilla…
Chissà che avrà fatto mai…
Gerardo dal divano tuona peggio di Zeus!
La mia Camilla neanche la sento.
E neppure riesco a capire che cosa abbia combinato precisamente.
Ad ogni modo me ne sto zitta…

bimba-con-padre-640x320Il patto genitoriale prevedere la non ingerenza nei provvedimenti presi in emergenza. E questa sicuramente deve essere un’emergenza. Mio marito non la smette di urlare e di rimproverarla.
“Camilla – con voce grossa – non ti devi permettere mai più. Mi hai capito bene, Camilla? Mai più! Ho detto mai più!”
E mentre mi faccio piccola piccola, pensando a quella povera creaturina di mamma sua, aspettando che scoppi in un pianto singhiozzante da un momento all’altro… resto di stucco a sentire la sua vocina, sottile e disinvolta: “Ok, papà!”

Piccole e (in)confutabili verità di Mummybook

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 137

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto