Home
Tu sei qui: Home » Ethos » Pd-Sel: Castellamare e Scafati feudi di Cosentino, sciogliere i Comuni

Pd-Sel: Castellamare e Scafati feudi di Cosentino, sciogliere i Comuni

Pd-Sel: Castellamare e Scafati feudi di Cosentino, sciogliere i Comuni

Veduta di Castellammare di Stabia

Un incontro urgente con il prefetto di Napoli e la richiesta al ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri di verificare la possibilità di inviare una commissione di accesso nei comuni di Castellamare di Stabia, in provincia di Napoli, e Scafati, in provincia di Salerno. Le iniziative sono dei vertici campani e partenopei del Pd, insieme a quelli di Sel. Iniziative frutto di un lavoro sul territorio che, spiega Arturo Scotto, segretario provinciale di Sel, dimostra la permanenza in queste amministrazioni guidate dal Pdl di un filo rosso che parte dall’ex sottosegretario Nicola Cosentino e si dirama attraverso i suoi uomini nelle istituzioni, «creando commistioni gravissime».
A Scafati, in provincia di Salerno, è sindaco Pasquale Aliberti, uomo vicino all’ex sottosegretario all’economia, e adesso avvicinatosi anche al presidente della provincia di Salerno Cirielli, dopo essere stato uomo dell’ex ministro Mara Carfagna. A guidare il Comune di Castellamare di Stabia, invece, è il sindaco Luigi Bobbio, anche lui vicino a Nicola Cosentino. Proprio oggi il primo cittadino tenuto oggi, nell’ufficio del primo cittadino, ha incontrato Tano Grasso e Silvana Fucito, per avviare un esame della piaga estorsiva e dell’usura con particolare riguardo ai settori commerciali e imprenditoriali in genere, anche in vista dell’elaborazione di comuni strategie.

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 1291

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto