Per Assange si rischia la crisi internazionale Ecuador-Londra

Per Assange si rischia la crisi internazionale Ecuador-Londra
Foto: guardian.co.uk

Alta tensione tra Ecuador e Gran Bretagna. Da Londra minacciano, secondo quanto denunciato dal governo ecuadoregno, un attacco all’ambasciata del paese sudamericano a Londra in cui da due mesi si è rifugiato Julian Assange (foto) , il fondatore di Wikileaks ricercato dalle autorità svedesi per essere interrogato in un caso di abusi sessuali. L’editore australiano ha chiesto al governo dell’Ecuador di concedergli l’asilo politico sulla base della possibilità che la Svezia lo estradi negli Stati Uniti, dove sul suo capo pendono accuse pesanti per le rivelazioni compiute dal suo sito due anni fa a proposito delle attività del Dipartimento di Stato – in teoria anche una pena capitale per alto tradimento.

 Il fondatore di Wikileaks  era agli arresti in Inghilterra dopo che l’Alta Corte della Gran Bretagna aveva rifiutato il suo ricorso contro la richiesta di estradizione in Svezia dove è accusato di aggressione sessuale nei confronti di due donne.  Assange ha sempre respinto le accuse..
In queste ore si sfiora addirittura la crisi internazionale. E’ stato il ministro degli Esteri dell’Ecuador, Ricardo Patino, ha annunciato che il governo britannico ha minacciato di compiere un raid nella sede diplomatica per catturare Assange: se la misura annunciata verrà effettuata, ha detto il ministro, “sarà interpretata dall’Ecuador come un atto inaccettabile e ostile, un attentato alla nostra sovranità. Saremo obbligati a rispondere. Non siamo una colonia britannica”.

redazioneIconfronti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *