Picchiato prete 80enne a Scampia, è la camorra

A Scampia picchiato selvaggiamente l’anziano parroco contro la camorra. E’ accaduto nella tarda serata di ieri nella parrocchia dell’Immacolata a Monte Rosa a Scampia, quartiere degradato e denominato dalla camorra situato alla periferia di Napoli: un giovane è entrato in chiesa e ha picchiato selvaggiamente il parroco, un uomo anziano, don Vittorio Siciliani, 80 anni e il sacrestano. Il sacerdote e l’altra vittima sono stati portati sanguinanti per delle ferite alla testa al pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli. Il giovane è entrato nella chiesa dell’Immacolata con la scusa di chiedere dei pannoloni a don Vittorio Siciliani, uno dei sacerdoti più generosi, che da decenni dedica tutto il suo tempo ai poveri e ai disagiati del quartiere di Scampia. All’improvviso invece il picchiatore si è scagliato contro l’anziano e il suo sagrestano. Ma, dietro a questa aggressione vile ci sarebbe un’altra ragione: don Vittorio Siciliani infatti è da sempre impegnato contro la camorra: dal pulpito ogni domenica ma anche in sagrestia con i suoi fedeli predica il bene contro il male che a Scampia vuol dire clan, camorra, killer, armi, violenza. L’aggressore di don Siciliani quindi potrebbe aver agito per dare una lezione al sacerdote che cerca di contribuire con ”la parola di Dio – dice un fedele – a portare un po’ di pace nel nostro quartiere flagellato dalla volenza della camorra e della criminalità in genere”. All’aggressione hanno assistito diversi fedeli e alcuni ragazzi partecipanti alla catechesi. Lo sconosciuto si è dileguato subito. Probabilmente quest’ultimo sapeva della distribuzione di beni e generi vari attraverso la lista settimanale esposta nella bacheca in canonica, per le famiglie più bisognose. Ma i toni della sua pretesa sono andati oltre il lecito e di qui la discussione degenerata.
La notizia si è diffusa velocemente tra i fedeli e ha destato sorpresa e clamore, ma anche la totale solidarietà verso don Vittorio e il sacrestano Roberto. Sul caso, in attesa di vagliare al meglio la dinamica dell’accaduto attraverso il racconto dei protagonisti e dei testimoni, la polizia (commissariato Scampia) ha avviato le indagini per risalire al responsabile, che dovrà rispondere di aggressione e lesioni personali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *