Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Pontecagnano, giorno della memoria: no a Casapound

Pontecagnano, giorno della memoria: no a Casapound

Pontecagnano, giorno della memoria: no a Casapound
Registriamo in questa rubrica le voci e le attività dei nostri contatti senza alcuna mediazione, verificando soltanto la veridicità delle informazioni trasmesseci. Qualche nostro eventuale intervento avrà il solo scopo di garantire una maggiore chiarezza del messaggio.

giorno_della_memoriaLa legge numero 211 del 20 luglio del 2000 istituisce la giornata della memoria per ricordare le vittime della shoah. Il 27 gennaio del 1945 si aprirono i cancelli di Auschwitz ed il mondo intero conosce una grande triste e tragica verità: il male assoluto dell’uomo sull’uomo, figlio della truce ideologia nazifascista. La comunità internazionale ha scelto di testimoniare ai posteri perennemente questa verità celebrando questa giornata come monito per le future generazioni.
L’amministrazione comunale di P.F. ha scelto, invece, di celebrare questa ricorrenza con un manifesto pubblico, ma per completare l’opera ha deciso di concedere uno spazio pubblico nella stessa giornata ad un’associazione notoriamente antisemita e di ispirazione fascista: Casapound.
La giornata della memoria è una triste ma importante ricorrenza, a Pontecagnano Faiano, grazie a questa amministrazione, lo è ancora di più. A nostro avviso gli attivisti di Casapound possono manifestare il loro pensiero 364 giorni all’anno, ma non il 27 gennaio che è un giorno di tutti. L’a.c. così facendo offende un’intera comunità oltre a sporcare la memoria collettiva.

Roberto Brusa
Partito Democratico

Adriano Montemurro
Unione di Centro

Carlo Naddeo
Sinistra Ecologia e Libertà

Giuseppe Pisapia
Giovani Democratici

Agata Bisogno
Lista civica

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 3646

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto